Poeti e Scrittori scomparsi di Vasto
Anna Stivaletta Artese
(Vasto, ? - Vasto, 30 giugno 2019)
Insegnante, poetessa e scrittrice, animatrice culturale,
profonda conoscitrice della lingua dialettale vastese ed abruzzese
 
Tradizione: Poesia /R-Z C. L.: S. Salvo - Personaggi Vari C. L.: S. Salvo - Trad.- Poesia
 
E' nata a Vasto, dove era resindente con la propria famiglia.
Ha conseguito il diploma di abilitazione magistrale a Roma ed il
diploma
  di specializzazione in Fisiopatologia a Pescara.
Come vincitrice di concorso, ha svolto intensa attività di insegnamento prima nelle scuole elementari di Brescia e successivamente in quelle
di Vasto. E' stata collocata a riposo su domanda.
Si prodiga in attività di volontariato.
Ha curato varie trasmissioni radiofoniche in emittenti locali sulla cultura,
la storia ed il folclore della sua città natale. E' profonda conoscitrice della lingua dialettale vastese ed abruzzese. Ha fatto parte di varie giurie di concorsi e certami di poesia dialettale ed in lingua.
Ha avuto vari riconoscimenti e premi in concorsi regionali e nazionali

con pubblicazione di suoi componimenti in raccolte antologiche. Una sua lirica in dialetto
abruzzese è stata pubblicata nell'antologia Parnaso d'Abruzzo (ed. dell'Urbe), presente nella biblioteca comunale di Bologna.
Ha collaborato con il periodico locale "Vasto Notizie" e partecipa attivamente alle
manifestazioni culturali ed artistiche della sua città.
È stata premiata con medaglia artistica d'argento al concorso di poesia 1993 "Felce d'oro" di Bologna. Una sua lirica figura nel mensile di informazione e d'arte "Alla ribalta" di Bologna.
Attualmente è iscritta all'associazione culturale vastese "Università delle tre età". Collabora attivamente al giornale dell'associazione "La Notizia" con articoli sul folclore locale e recensioni
sulle varie conferenze di cultura che vengono organizzate nel volgere dell'anno. Ha tenuto un seminario sul dialetto vastese che ha riscosso molto successo.
Ha partecipato per la prima volta al Concorso Nazionale Histonium (23a edizione - Vasto,
29-08-2008) ritirando il Premio Speciale del Presidente, per una Silloge inedita Pandora (ed. Cannarsa - Vasto).
stralcio dal libro "Vit' e Mmare", poesie dialettali vastesi - Editore Cannarsa - Vasto - Luglio 2009

Anna Stivaletta Artese è nata a Vasto, dove risiede.
Profonda conoscitrice della lingua dialettale ed abruzzese, ha ottenuto
premi in concorsi regionali e nazionali per suoi componimenti che
figurano
in raccolte antologiche.
È vedova del professor
Raffaele Artese, anch'egli autore di novelle e
di
poesie del quale è apparso, per i tipi della Qedizioni, il Vocabolario
del
dialetto sansalvese.
stralcio da "Lunarie de lu Uašte" - ed. 2012

Vit' e Mmare
raccolta di poesie dialettali vastesi di Anna Stivaletta Artese
"Delicatezza dell'accento, il garbo e la musicalità dei versi". Questo il commento espresso dal
prof. Gianni Oliva al volume di
Anna Stivaletta Artese "Vit'e mmare", poesie dialettali vastesi (edizioni Cannarsa - Vasto - Luglio 2009).
"L'amore per le radici, per le tradizioni e le consuetudini di una terra amata profondamente" soggiunge Gianni Oliva, che trovano ispirazione nell'animo sensibile dell'autrice.
Sono composizioni che narrano momenti ed aspetti tratti da sensazioni "vissute" con intimo
trasporto da Anna Stivaletta Artese, che si specchiano fedelmente nell'intimo della poetessa ed espresse con quella caratteristica "fonetica del dialetto vastese" (alcune composizioni sono anche
in dialetto abruzzese) nel cosiddetto "parlar pulito" come spiega l'Autrice,
scritte con spontaneità, con il linguaggio del cuore e della mente.
Nel verseggiare di Anna
Stivaletta Artese si evidenziano attimi ed emotività legati alla "vastesità" che è prerogativa della terra natia, dove sono radicate le tradizioni, gli echi della gente, con quella forma semplice di espressione, attinta agli accostamenti ed agli echi della memoria, nell'arco di un trentennio e che, custodite nel profondo dell'intimo, ora scaturiscono plasmate da quella che consideriamo la "lenga uastareule", unica ed inimitabile nelle sue strutture tecniche e poetiche, ricche di una originale espressività che è propria della parlatura paesana e che Anna Stivaletta Artese riesce ad esprimere con passionalità.
stralcio da art., a firma Giuseppe Catania, apparso su "il Vastese" mensile d'info. del territorio n. 11 - nov. 2009