Pittori di Vasto del Novecento
Franco Paolantonio
Pittore, ritrattista. Acquistò grande notorietà in America Latina
(
Vasto, 1887 - 1979)
 
La scrittrice e poeta Gabriella Izzi Benedetti, in occasione della presentazione del libro - 6° volume della collana "Teca della Memoria" edita dal Comitato Premio Vasto d’Arte Contemporanea (7 febbraio 2010 a Vasto presso la Pinacoteca di Palazzo d’Avalos)
Artisti vastesi all'estero
Juàn Del Prete - Filandro Lattanzio - Franco Paolantonio
così si è espressa sui tre artisti:
Del Prete “è un pittore che va oltre il figurativo e astratto e riesce ad esprimere ...tutti gli stati d’animo con molta forza, ed esprime queste cose in una maniera ...straordinaria”.
Lattanzioè soprattutto poesia”;
Paolantonio “un pittore raffinato ed elegante”.
8 febbraio 2010, M. S.

 

Ritrattista
Franco Paolantonio, affermato ritrattista molto apprezzato in Sud America, di formazione accademica, attivo a Buenos Aires e poi in Cile, magistrale esponente della ritrattistica classica insieme a Juàn Del Prete, anch'egli vastese, pittore e scultore in Argentina.
 
stralcio da art., a firma Giuseppe Catania, apparso su
"Il Vastese", mensile d'info. del territorio - n. 1 - gen. 2007

Pittore, ritrattista
Giovanissimo, dopo aver studiato con profitto nelle Accademie di Napoli, Firenze e Roma, nel 1908, seguendo quello che è il destino di molti suoi concittadini, decide di partire per l'America Latina.
A Buenos Aires svolge un'intensa attività artistica e dopo pochi anni si trasferisce in Cile.
Nella capitale Santiago inizia una proficua e coinvolgente attività di ritrattista, inframmezzata da lavori su paesaggi e nature morte, in cui rappresenta i principali personaggi del mondo culturale cileno e latino-americano.
Ritrasse molti Nunzi Apostolici residenti nelle capitali del Sud America, sua la celebre tela che raffigura il concittadino cav. Carlo Della Penna, e varie personalità della capitale cilena.
Il suo nome figura sull'Enciclopedia Treccani, alla voce "Cile".

È stato uno degli iniziatori della "Mitica"
   Petite Galerie - Vasto, ai portici di Corso Nuova Italia, sorta di Cenacolo di cultura che si occupava di pittura, musica e letteratura (esposizione permanente d'arte, mostre personali, centro di informazione sugli artisti, ritrovo di pittori, scultori e musicisti, dagli anni '60, ideata e organizzata da Lello Martone (Vasto, 1920 - 2004), affettuosamente chiamato "Pirata degli Artisti", per via del suo mecenatismo.  Insieme a lui c'erano Ennio Minerva, Nicola Galante, Luigi Martella, Filandro Lattanzio, Michele Fiore, Saverio Della Guardia, Franco Paolantonio, Lucia Borghi Perrozzi, Michele Ronzitti e tanti altri ancora.

Due suoi dipinti sono custoditi nella Pinacoteca Comunale di Vasto che testimoniano il livello raggiunto nelle opere del periodo giovanile.
Ritratto della sorella Adelina
Fonti:.......................................................................................................................................................
1) Libro "Histonium ed il Vasto" di Vittorio d'Anelli - Ed. Cannarsa - Vasto, luglio 1999
2) Libro "Lunarie de lu Uašte" - ed. 2004...............................................................................