Evangelizzatori di Vasto
Mons. Giovanni Pellicciotti
Parroco di San Giuseppe, Cattedrale di Vasto
(Casalbordino, 1930 - Vasto, 13 dicembre 2022)
 
Vasto piange la scomparsa di don Giovanni
Pellicciotti
, storico parroco della cattedrale
Si è spento a 92 anni don Giovanni Pellicciotti, storico parroco
della cattedrale di San Giuseppe a Vasto, succedendo al compianto
Don Felice Piccirilli, facendo il suo ingresso l'8 settembre 1968 fino
al 2009 anno in cui, per raggiunti limiti di età, passò il testimone a
Don Gianfranco Travaglini (nativo di San Salvo, in precedenza
parroco di Casoli) assumendo la carica di Parroco emerito. 
Originario di Casalbordino, don Giovanni è stato parroco
anche a Gissi dal 1956 al 1968.
 
Azione cattolica della chiesa di
Santa Maria Maggiore
- Vasto
Foto di un gruppo degli aspiranti della chiesa
con il sacerdote don Giovanni Pellicciotti,
giovanissimo, coadiuvatore di Don Nicola
Di Clemente
.
La foto risale al 1955, in Largo del Tomolo,
davanti alla sede dell'associazione.
 
Punto di riferimento della comunità vastese, era molto apprezzato per le sue doti umane e
spirituali.
 

Messaggi di cordoglio:
del sindaco di Vasto Francesco Menna - “A nome mio e dell’intera comunità esprimo
profondo cordoglio e commozione per la scomparsa di don Giovanni Pellicciotti, già parroco
della concattedrale di San Giuseppe. Tutti noi oggi perdiamo un punto di riferimento di alto
profilo spirituale e morale, un gigante per la nostra comunità, attaccato alla sua terra, alla
tradizione, alla cultura e alla sua gente, continuando fino all’ultimo nella sua missione di
sacerdote, con fede e devozione. Sapremo mantenere vivo il suo ricordo seguendone
quotidianamente l’esempio”.

del primo cittadino di Gissi, Agostino Chieffo - “A nome mio, dell'amministrazione
comunale e dell’intera comunità cittadina, esprimo profondo cordoglio per la scomparsa
di don Giovanni Pellicciotti, già parroco di Gissi sino al 1968. Don Giovanni è sempre stato
legatissimo alla nostra comunità che, nonostante gli oltre sessant'anni trascorsi, non lo
ha mai dimenticato e lo ha sempre considerato importante punto di riferimento. Sono
certo che una persona del suo spessore umano, morale e spirituale, che tanto bene ha fatto
nel corso della sua vita ed è stata sempre al servizio degli altri, non sarà dimenticata e
rappresenterà per tutti un esempio da seguire”.
del sindaco Filippo Marinucci e dell'amministrazione comunale casalese - “A nome
della comunità di Casalbordino, di cui don Giovanni era originario, ci uniamo alla preghiera
di quanti hanno conosciuto e saputo apprezzare le qualità del parroco e della persona”.
del senatore abruzzese di Fratelli d’Italia, Etelwardo Sigismondi, vastese - “Apprendo
con sentimenti di tristezza e cordoglio della scomparsa di don Giovanni Pellicciotti, per una
vita parroco della cattedrale di San Giuseppe e guida spirituale per molti fedeli vastesi e non
solo. Don Giovanni, fervido confessore e uomo di cultura, ha improntato la sua missione
pastorale al servizio del prossimo, con un annuncio del Vangelo sempre autentico e sentito.
Vasto perde un uomo che è stato grande punto di riferimento umano e spirituale per
intere generazioni per le quali aveva sempre una parola di conforto, di speranza e di
incoraggiamento.
Mi mancheranno il suo sorriso bonario e la sua giovialità saggia che ogni volta mi
riservava e soprattutto mi mancheranno le sue attente riflessioni sulla società odierna.
Una preghiera per lui nella certezza del suo incontro con Dio”.

 

Nell'arco degli anni di attività pastorale tante sono state le iniziative, sia di carattere religioso
che di mantenimento e abbellimento dell’edificio di culto, portate avanti da don Giovanni.
A lui si devono, in particolare: la
ristrutturazione dell'interno della Cattedrale;
realizzazione dell'organo elettrico;
realizzazione dell'impianto di riscaldamento;
conservazione e la valorizzazione delle opere d'arte conservate nel sacro tempio.

Parroco emerito della Cattedrale, ha seguito il sentiero costellato
da attività pastorali ed umanitarie, dedicando la sua missione in
favore del popolo di Dio, con particolare dedizione ai sofferenti, ai poveri, agli ammalati. In particolare, per i giovani, Don Giovanni
ha rivolto la sua attenzione spirituale ed educativa, non solo quale docente nelle scuole di Vasto, ma anche nelle opere parrocchiali e
di azione cattolica. In questa sua intensa ed apprezzata attività,
Don Giovanni ha evidenziato il suo costante impegno accomunato
ad una professionalità di profonda ed elevata cultura, cui fa spicco
una eccezionale dottrina.
Don Giovanni, sorretto dalla Vergine, cui era profondamente

devoto, si avviò in quella sua missione pastorale che lo condusse a raggiungere prestigiose
tappe, sempre con l'ausilio della Madonna, promuovendo ed organizzando, dopo aver costituito
il Gruppo di Preghiera di Padre Pio da Pietrelcina, i pellegrinaggi alla grotta di Massabielle, a Lourdes e ogni undici del mese di Maggio raccogliere fedeli per la recita del Santo Rosario volto
a perpetuare, nel nome di Maria, il destino ed il cammino di fede.
 
Riconoscimenti:
1995 (6 aprile). Su proposta di Mons. Edoardo Menichelli, Arcivescovo di Chieti-Vasto, è stato nominato Cappellano di Sua Santità Giovanni Paolo II, col titolo di Monsignore.
 
2009, Parroco emerito, anno in cui, per raggiunti limiti di età, passò il testimone di Parroco di San Giuseppe, Cattedrale di Vasto (1968 - 2009) a Don Gianfranco Travaglini.  
 
2021, l'Associazione Culturale San Michele - Vasto - ha conferito a Don Giovanni Pellicciotti, il
Premio San Michele 2021 (XXV Edizione), riservato a personaggi (vastesi e non) che hanno dato prestigio a Vasto.
 
2023 (4 gennaio). Il Coro Histonium, ha voluto dare inizio ai festeggiamenti del suo
Cinquantesimo anno di attività, dedicando il tradizionale Concerto di Natale 2022 (posponendolo) “alla memoria di Don Giovanni Pellicciotti” (parroco di San Giuseppe, Cattedrale di Vasto, deceduto il 13 dicembre 2022, poiché a Lui fu affidata la direzione del Coro Histonium nei primi
mesi di attività e in quel primo concerto del 4 gennaio 1974.
stralcio da art. apparso su "https://www.chietitoday.it/cronaca/vasto-morto-don-giovanni
-pellicciotti-storico-parroco-cattedrale.html", 14 dicembre 2022 e altre fonti - M.S., 01/2023

Ricordiamo

Don Giovanni Pellicciotti

stralcio da articolo apparso su "Vasto domani ", giornale degli abruzzesi nel mondo -
anno LVI, n. 11, dicembre 2022, a firma del Direttore Giorgio Di Domenico (gdd) - M.S. 01/2023
È volata in Cielo l'anima buona e saggia di Don Giovanni Pellicciotti, per molti anni Parroco
della Concattedrale di San Giuseppe a Vasto,
dal 1968 al 2009.
Aveva 92 anni e dopo aver passa­to il
testimone a Don Gianfranco Travaglini, aveva assunto la carica di Parroco emerito.
Se n'è andato in silenzio, senza clamore
e senza dare fastidio a nessuno, com'era
abituato a fare in modo partico­lare negli
ultimi anni della sua vita terrena.
Amava leggere tanto, e gli piaceva informarsi
su tutto ciò che riguardasse la società ed il
mondo dei giovani in particolare.

Sulla sua scrivania non mancava mai l'Avvenire, il suo quotidiano preferito.
Da alcuni anni lo incontravo regolarmente una volta al mese nel suo studio al piano terra in San Giuseppe.
Un immancabile e ricorrente appuntamento il nostro. Mi faceva piacere consegnargli
a mano l'ultima copia di Vasto domani, anziché spedirgliela per posta, e con l'occasione fermarmi
un po' a parlare con lui di tante cose curiose del nostro mondo!
Mi ringraziava con affabilità ogni volta dicendomi con un mezzo sorriso stampato sul volto:
"Quale onore essere servito da un Direttore/postino! ".
A lui si devono numerose iniziative sia di carattere religioso che di mantenimento ed
abbellimento della Concattedrale di San Giuseppe.
La notizia della sua scomparsa si è immediatamente diffusa in città lasciando addolorati i tanti
fedeli che lo avevano conosciuto apprezzandone la sua lunga azione pastorale.
I funerali si sono svolti mercoledì 14 dicembre in San Giuseppe.
Non ti dimenticheremo facilmente Don Giovanni, fai buon viaggio!