Città limitrofa di Vasto
San Salvo: Personaggi
Lara Molino, cantautrice e musicista
molto legata alla sua Terra - l'Abruzzo - presente in molte sue canzoni
www.laramolino.ii - https://www.facebook.com/lara.molino
 
La cantautrice ha ricevuto il premio "Dean Martin 2019"

L'Abruzzo "fòrte e gendìle" cantato da Lara Molino

Lara Molino è una cantautrice e musicista sansalvese che con il suo ultimo album
"Fòrte e gendìle" dedicato alle donne e all'Abruzzo ha spopolato nei migliori festival
del centro e del sud Italia.
La sua musica, grazie ad alcuni canali radio, è arrivata addirittura in Australia.
A San Salvo, da tanti anni,   coordina  dei  
corsi per ragazzi presso l'Associazione
"Nonsolomusica" che d'estate organizza una seguitissima serata musicale in piazza, il
"San Salvo Musica Festival".
"La musica è una terapia, fa cantare la tua

anima" - ci racconta Lara, un'artista che nasce come cantante pop, ma che già da tempo si dedica
ad un genere diverso. In molti la ricorderanno per essere stata la cantante ufficiale dell'Inno della   Giornata  mondiale della Gioventù nel 2000 «Emmanuel»,  che   le   ha permesso di cantare
affianco a Papa Giovanni Paolo II sul palco di Tor Vergata e davanti a milioni di giovani.
Da allora però sono passati quasi 20 anni e tante sono state le esperienze ed i traguardi raggiunti.
Il titolo del suo ultimo album "Fòrte e gendìle" si rifà alla definizione che Primo Levi giornalista diede dell'Abruzzo a fine '800 dopo aver viaggiato a lungo nella nostra regione ed essere stato affascinato dalla sua gente e dai suoi luoghi.
"Per me forti e gentili sono in particolare le donne e proprio a loro ho dedicato questo disco. Mi
sono ispirata a Nicoletta Zappetti, 90enne originaria di Lentella che ha saputo farcela
nonostante i disagi e i pericoli della guerra
. In Nicoletta ho visto tutte noi, perché le donne sono sempre state sottomesse e hanno dovuto faticare più degli uomini per arrivare dove volevano
ed oggi la situazione non è ancora migliorata del tutto
. Ecco, la donna è forte e gentile come la mia terra, l'Abruzzo dove trovi le vette aspre in contrasto con la dolcezza del mare. Questo
album è stato pensato per arrivare all'estero
, per raggiungere gli abruzzesi che sono dovuti emigrare".
Un disco che ha visto la luce grazie a Michele Gazich, artista internazionale che ne è stato il produttore artistico e che ha creduto fortemente in Lara, nella sua voce e nella sua missione,
quella di conservare l'«abruzzesità».
Le canzoni sono in dialetto e un ruolo importante nella decisione di dedicarsi alla lingua antica lo
ha rivestito il papà di Lara, Michele che è un poeta. Un disco che è stato anche un invito alla
nostra terra, un incoraggiamento a ripartire. A gennaio 2017 il lavoro era nella fase conclusiva, quando si verificò la tragedia di Rigopiano: "Sono stata ferma due mesi, mi sembravo fuori
luogo rispetto a quello che era accaduto
, era crollato tutto. Poi mio padre mi fece capire che proprio allora era necessario che continuassi su questa strada, perché dovevo qualcosa alla
mia terra e alla mia gente
".
Quella in corso è una ricca tournée estiva che ha già visto, e vedrà ancora per molto, la cantautrice impegnata su più fronti e in diverse regioni come Puglia, Molise, Marche e naturalmente Abruzzo.
Il 19 luglio è stata ospite della terza edizione di "Rocciamorgia Festival" a Sant'Angelo Limosano,
il 7 agosto si è esibita a Montesilvano dove ha ricevuto il prestigioso "Premio Internazionale Dean Martin 2019" assegnato a chi si è distinto nella propria professione, nelle attività culturali, politiche
e sociali nei luoghi in cui risiede. Il 10 agosto, invitata da Castone Pietrucci, storico fondatore e anima di uno dei gruppi più longevi del folk italiano, La Macina, terrà un concerto a Serra de Conti (AN), nell'ambito del 34° "Monsano Folk Festival", rassegna internazionale ed itinerante di musica popolare originale e di revival. A seguire, nuovi concerti a Montecilfone, Roccacaramanico e Montemitro.

stralcio da art., a firma Sara Del Vecchio, apparso su "Vasto domani", giornale degli abruzzesi nel mondo - n. 8 - agosto 2019

A Isernia:
Lara Molino,
seconda classificata alla finale nazionale della “Canzone D’Autore
Ieri sera (26/8/11), Lara Molino si è aggiudicata il secondo posto alla finale nazionale del concorso “La Canzone Italiana D’Autore”.
La manifestazione, giunta alla VII edizione, è stata organizzata dal’Assessorato alla Cultura del Comune di Isernia e dalla Pro-Loco.
Il pubblico presente ha molto apprezzato Lara, tributandole grossi applausi. La giuria, attenta e severa, composta da professionisti dello spettacolo, l’ha premiata per la sua originalità e bravura.
Questo premio è un riconoscimento importante per la cantautrice,
che si è “scontrata” sul palco con artisti emergenti di grande esperienza, provenienti da tutta Italia e anche dall’Estero.
A presentare la manifestazione il critico musicale Dario Salvatori (anche in veste di direttore artistico) insieme a Mariolina Simone e Daniela Terreri. Ospiti della kermesse musicale di questa tre giorni isernina: Bobby Solo, Sfefano Picchi, Alberto Fortis e il tenore Piero Mazzocchetti.
Ho voluto partecipare a questo concorso per due motivi:
la curiosità di vivere un’esperienza musicale nell’ambito di una
manifestazione così prestigiosa e la voglia di far conoscere la mia musica e portare agli altri un po’ della mia Terra, la mia lingua, la mia storia”. Lara infatti ha partecipato con due brani, ma quello iscritto in gara era “Pomponio” che narra le gesta del famoso brigante, in dialetto abruzzese. “Sapevo di rischiare”, continua la cantautrice, “presentando un brano come quello, ma sono stata coerente, era quello a cui tenevo di più e che in questo momento della vita più mi rappresenta e alla fine non ci ho creduto solo io, è andata proprio bene!”
Circa tremila spettatori  hanno partecipato all’importante manifestazione canora.
da Michele Molino, 27 agosto 2011

Realizzato da Emiliano Antenucci, frate francesco
Nuovo CD con la sansalvese Lara Molino
S'intitola "In-Dios" il nuovo album in cui canta la sansalvese Lara Molino, realizzato da fra Emiliano Antenucci dei Frati Minori Cappuccini d'Abruzzo e registrato a Perugia, all'Entropya Studio di Gabriele Ballabio che ha curato anche gli arrangiamenti.
"Il progetto 'In-Dios' - spiega fra Emiliano - ha due finalità: comunicare un messaggio di musica cristiana ai giovani e dare un contributo alla missione dei Frati Minori Cappuccini Umbri in Amazzonia".
Alla realizzazione dell'album, hanno collaborato molti professionisti della musica leggera conosciuti a livello nazionale e internazionale che suonano con Povia, Antonello Venditti, Renato Zero, Youssoun'Dour. Tra gli artisti che hanno aderito a questo progetto, come detto, c'è anche la cantautrice Lara Molino che nel disco è interprete di due canzoni: "Passi nella notte" che apre il cd e "Gioia immensa" d'impronta pop-rock.
"Quella di Perugia - racconta Lara Molino -, è stata un'esperienza importante perché mi ha permesso di conoscere ottimi professionisti, incidere in uno studio dove registrano i grandi del jazz, oltre che della musica leggera, e far parte di un progetto in cui la musica è strumento di solidarietà, generosità e fede".
Nel booklet del cd ci sono i testi delle canzoni e le foto scattate in Amazzonia e L'Aquila terremotata, posti dove fra Emiliano è stato per lungo tempo a portare il Vangelo, la sua energia, la sua vocazione. Per altre informazioni, è possibile rivolgersi all'Associazione Culturale "Nonsolomusica" in Via San Giuseppe n. 19 a San Salvo.
Per chi desidera dare un contributo economico: Provincia dell'Umbria dei Frati Minori Cappuccini, IBAN IT 62 S 030023827400004 1211357, causale CD IN-DIOS per l'Amazzonia.
stralcio da articolo , a firma M. Del Piano, apparso sul il mensile "Il Nuovo - Vasto" - periodico d'info. - n. 8/9 - ago./sett. 2010

"II mio angolo di cielo", nuovo compact disc di Lara Molino
"Il mio angolo di cielo" è il titolo del nuovo compact disc della
cantautrice sansalvese Lara Molino è stato presentato il 6
dicembre 2008 nel corso di una manifestazione svoltasi presso la
Casa della Cultura "Porta della Terra" di San Salvo.
"È un disco importante - ha dichiarato Lara Molino - perché vede la
produzione artistica e gli arrangiamenti dell'amico Massimo Varini
,
il chitarrista e produttore, tra gli altri, di Nek, Laura Pausini e
Vasco Rossi
, poi perché il cd contiene una chicca dedicata alla mia
terra
, l'Abruzzo, una canzone scritta da me dal titolo"Pomponio",
in vernacolo abruzzese
, che parla del brigante Pomponio.
Lara Molino, ad oggi, ha composto circa 180 canzoni in lingua
italiana e dialetto abruzzese, suona la chitarra e l'armonica a bocca
ed ha inciso parecchi dischi, l'ultimo, appunto, "II mio angolo di
cielo" registrato a Roma, al Kymotto, studio di Massimo Varini. Ricordiamo il brano "Tra le mie braccia", che tanto successo sta tuttora avendo, scritto ed interpretato dalla cantautrice sansalvese nel 2006, contenuto nel cofanetto "II Valore di Ognuno" edito dalla Sovera di Roma e distribuito in tutta Italia.
Lara Molino, com'è noto, è "cantante ufficiale" di "Emmanuel", l'Inno della Giornata Mondiale della Gioventù del 2000, che ha più volte cantato alla presenza di Giovanni Paolo II.
Ha tenuto centinaia di concerti in Italia e all'estero, Polonia, Spagna e Canada, ed è impegnata nel sociale. È, infatti, la testimonial dell'Anffas Onlus di Vasto, l'Associazione Nazionale Famiglie di Disabili Intellettivi e Relazionali, per la quale tiene concerti ed ha composto e inciso il brano
"Tra le mie braccia".
Lara Molino è docente di Canto Moderno e Chitarra presso l'Associazione Culturale "Nonsolomusica" di San Salvo ed è insegnante di chitarra presso l'Università delle Tre Età di Vasto.
Dal 2003, ha iniziato a curare la direzione artistica di diversi eventi, come il "Festival delle Chitarre", "Salviamo le Parole dei Nostri Antenati" e "San Salvo Musica Festival", prima e quinta edizione.
Il 22 marzo 2007 ha vinto il "Disco per l'Estate", selezione Italia, centro-sud, e da quest'anno tiene concerti come solista e insieme al quartetto Folkland, con il quale sta organizzando una tournée in Francia.
stralcio da articolo, a firma Michele Del Piano, apparso su "Il Nuovo Business - Vasto" n. 10 -
dic. 2008 - 20.000 copie in distribuzione gratuita - suppl. al periodico "il Nuovo - Vasto" - n. 12/08

Lara Molino, nata a San Salvo
non nasconde l'amore per San Salvo, Vasto e l'Abruzzo
ed
è molto vicina alla cultura locale
seguendo le orme di suo papà Michele (direttore del periodico "La Voce di San Salvo" e grande cultore e appassionato della storia e delle tradizioni locali).
A Lara, complimenti e tantissimi auguri dalla Redazione, Michele Spatocco, 3 ottobre 2010 ........