Canto augurale di Vasto
La Pasquetta per risentire la musica: cliccare qui
(di Domenico Marchesani)
le strofe di questo colore sono senza musica 
Io me ne vengo in questa sera
Con la nuova più che vera:
Domattina è la Pasquetta
Che sia sempre benedetta.

Rit.: Che sia sempre benedetta.

I patriarchi eran pastori
Stavano in grazia del Signore
I pastori un dono hanno avuto
Tutto il mondo l'ha goduto.

Rit.: Tutto il mondo l'ha goduto.

Ha parlato Abramo con Dio
E promesso gli ha il Messia
Ventisei secoli son passati
San Giuseppe da quella stirpe è nato.


Rit.: San Giuseppe da quella stirpe è nato.

Quando l'angelo l'ha avvisato
San Giuseppe s'è turbato
Deve sposare una verginella
Tra le donne la più bella.

Rit.: Tra le donne la più bella.

E la Vergine Immacolata
Concepì senza peccato
Quando l'angelo l'ha annunziata
Anche Maria restò turbata.

Rit.: Anche Maria restò turbata.

Risponde l'angelo sull'istante
Deve scendere lo Spirito Santo
Dovete adempire al mistero
Per concepire il Re del Cielo.

Rit.: Per concepire il Re del Cielo.

L'unico figlio da te nascerà
E il più bello lui sarà
E Gesù si chiamerà
Re del mondo Egli sarà.

Rit.: Re del mondo Egli sarà.

Un decreto discese da Dio
San Giuseppe sposasse Maria
Hanno sposato i due beati
San Giuseppe custode da padre.

Rit.: San Giuseppe custode da padre.

Sua dimora è Nazaretto
Da un decreto è stato costretto
Un decreto del censimento
Si condusse a Betlemme.

Rit.: Si condusse a Betlemme.

A Betlemme son arrivati
E il censimento l'hanno dato
San Giuseppe con Maria
Da dove veniva la loro famiglia.

Rit.: Da dove veniva la loro famiglia.

Il censimento l'hanno dato
Niun albero hanno trovato
Vien l'ora di partorire
Andavano in cerca per quella via.

Rit.: Andavano in cerca per quella via.

Hanno trovato una capannella
Ch'era di un gregge di pecorelle
La Vergin disse: Dio sia lodato
Che ora un ricovero abbiam trovato.

Rit.: Che ora un ricovero abbiam trovato.

Così comanda l'Eterno Padre
A mezzanotte il Bambino è nato
E fra un asino ed un bove
Si assoggettò il Redentore.

Rit.: Si assoggettò il Redentore.

Tutto il mondo era avvisato
Perché il Profeta ne aveva parlato
Che quando nasceva il Messia
Una nuova stella compariva.

Rit.: Una nuova stella compariva.

I pastori il gregge vigilava
E in cielo videro un segnale
In cielo videro un gran splendore
Che scendeva verso loro.

Rit.: Che scendeva verso loro.

I pastori intimoriti
Rimanevan tramortiti
Gli Angeli dissero non avete timore
Che fra voi è nato il Redentore.

Rit.: Che fra voi è nato il Redentore.

I pastori appena avvisati
Gli Angeli in cielo se ne sono andati
E cantavan: Gloria a Dio
Pace alla terra in compagnia.

Rit.: Pace alla terra in compagnia.

I pastori a Betlemme andati
Il Redentore hanno trovato
E prostrati in adorazione
Hanno offerto i loro cuori.

Rit.: Hanno offerto i loro cuori.

I tre re Orientali
Stavano accorti a tal segnale
E vedendo la stella splendore
Certo è nato il Redentore.

Rit.: Certo è nato il Redentore.

I tre re sono partiti
La nuova stella hanno veduto
Per la strada avanti è andata
E a Gerusalemme l'ha portati.

Rit.: E a Gerusalemme l'ha portati.

Quando a Gerusalemme sono entrati
Erode rimase improvvisato
I Magi disser: siam venuti
Per la nuova stella che abbiam veduto.

Rit.: Per la nuova stella che abbiam veduto.

Erode della stella non s'era accorto
E domandava alla sua corte
E la corte gli ha confermato
Che a Betlemme un Re è nato.

Rit.: Che a Betlemme un Re è nato.

Allora Erode s'è turbato
Chiama i Re Magi appartato
E lor disse: voi andate
E il Re Bambino ricercate.

Rit.: E il Re Bambino ricercate.

Quando l'avrete ritrovato
Gli offrite i vostri doni
Fategli bene e l'adorate
E al ritorno me l'avvisate.

Rit.: E al ritorno me l'avvisate.

I tre Re a Betlemme andati
Il Redentore hanno trovato
E prostrati in adorazione
Hanno offerto i loro doni.

Rit.: Hanno offerto i loro doni.

Dopo averlo adorato
Tutti e tre si sono addormentati
L'angelo in sonno gli ha parlato
Al ritorno cambiate strada.

Rit.: Al ritorno cambiate strada.

Allora Erode più s'è sdegnato
Che dai Magi era stato burlato
Cacciò un decreto sul momento
Di far strage degl'innocenti.

Rit.: Di far strage degl'innocenti.

La stessa notte a prima mattina
Scese un angelo cherubino
E San Giuseppe avvisava
Che da Betlemme se deve n' andare.

Rit.: Che da Betlemme se deve n' andare.

Un tradimento qui avrai
Tu in Egitto ti fermerai
Là farai la tua dimora
Sino a che Erode muore.

Rit.: Sino a che Erode muore.

Buona sera miei signori
Quanti siete dentro e fuori
Quanti ne siete dentro e avanti
Buona Pasqua a tutti quanti.

Rit.: Buona Pasqua a tutti quanti.