Tradizioni di Vasto:
Presepio Vivente tra i vicoli di S. Maria
 
Presepio Vivente a Vasto tra i vicoli di S. Maria
In pochi anni, è divenuto ormai una delle manifestazioni natalizie
più attese della zona ottenendo un successo di pubblico sempre crescente

 
Soldati - Presepio vivente  2008 a Vasto
Nativita'  - 2013
Capanna - Presepio vivente  2004 a Vasto
Capanna - Presepio  vivente 2005 a Vasto
Locanda - Presepio vivente 2004 a Vasto
Ricamatrici - Presepio vivente  2008 a Vasto
Capanna - Presepio vivente  2008 a Vasto
Capanna - Presepio vivente  2008 a Vasto
I Re Magi  - 2013
Arti e mestieri  - Presepio vivente  20011 a Vasto
Arti e mestieri  - Presepio vivente  20011 a Vasto
Capanna - Presepio vivente  2011 a Vasto
Arti e mestieri  - Presepio vivente  20011 a Vasto
Arti e mestieri  - Presepio vivente  20011 a Vasto
Arti e mestieri  - Presepio vivente  20011 a Vasto
Arti e mestieri  - Presepio vivente  20011 a Vasto
 


Presepio Vivente: 18^ edizione

L’itinerario, quello classico: ingresso in via San Gaetanello vicino Palazzo D’Avalos, percorso fra i  caratteristici vicoli con le scene degli antichi mestieri, grotta in un caratteristico locale sulla Loggia Amblingh, uscita da Piazza del Tomolo. Nella “piccola Betlemme”, le scene: Censimento, e poi all’inizio della Loggia, l’ovile, il campo dei magi, il fuoco con i pastori.
Salendo verso Porton Panzotto, gli “amici sotto le stelle” ed a seguire, nel percorso obbligato tra i numerosi vicoli il funaio, i pastori vicino al fuoco, il falegname, l’osteria del corvo, i mercatini, l’osteria dei 3 merli, il calzolaio, la famiglia del passato, i pescatori con le reti, la scuola ebraica, l’orafo, l’arte dell’argilla, le ricamatrici e tombolo, antichi manufatti, il bazar, fuoco, la locanda, la produzione formaggio, la farmacia.
Riuscendo di nuovo sulla Loggia

Amblingh, oltre la fantastica veduta sul golfo, la scena della Natività in un antico e caratteristico locale con bue asinello e pecore ed poi, il mulino, la nuova scena dell’arte della lana fino alla tessitura, il fuoco con i pastori, la locanda del vino, il pittore, il fabbro, i soldati romani; a salire, dopo Porta Catena, il cestaio, l’impagliatore di sedie, il dolce antico (scrippelle), la fabbrica dei mattoni, l’offerta e l’uscita su piazza del Tomolo in via S. Maria.

L’itinerario della rappresentazione, è quello classico: ingresso in via S. Gaetanello (giardini d’Avalos), percorso fra i caratteristici vicoli con le scene degli antichi mestieri, grotta in un caratteristico locale sulla Loggia Amblingh e uscita da Piazza del Tomolo.
 
L'appello del Comitato: 
Cercasi collaboratori per la 17^ edizione
Vasto: 26 dicembre 2015 e 1° e 6 gennaio 2016
Gli organizzatori del Presepio Vivente di Vasto (tra i vicoli di S. Maria) hanno avviato i preparativi per la 17^ edizione.
Nei giorni scorsi, riuniti presso l’Istituto San Gabriele, hanno costituito un “Comitato di Scopo” per allestire l’edizione 2015, che come gli altri anni si svolgerà nelle giornate del 26 dicembre, del 1° e 6 gennaio, ore 17.30- 20.30.
Presidente e legale rappresentante del “Comitato di Volontariato Presepio Vivente Vasto 2015” è stato confermato Antonio Petruzzelli. Confermati anche gli altri membri del direttivo: vicepresidente Maria Di Virgilio, Tesoriere Elena Fabrizio; segretario Nicola D’ Adamo; pianificazione generale fr. Pietro del Grosso.
Fanno parte del consiglio: Michele Barone, Nadia Bertaggia, Pierino Bucciarelli, Grazia Carbone, Tommaso Ciccotosto, Giovanna Del Borrello, Giovanni Marco D’ Ercole, Severino Di Fonzo, Spina Di Rocco, Lidia Teresa Di Rocco, Egidio Panichelli, Anna Maria Stivaletta, Nicola Tammarazio, Rosa Trofino.
Anche quest'anno verrà chiesto il Patrocinio a Comune, Provincia e Regione; e la disponibilità dei locali per le scene, ai relativi proprietari.
Come in passato, il Comitato si avvarrà della collaborazione delle Parrocchie di S. Maria Maggiore,
S. Giuseppe, S. Maria del Sabato Santo e San Lorenzo; dell’Istituto San Gabriele; delle associazioni Pagliarelli, S. Lorenzo, ANMI; dell’Università delle Tre Età; della Protezione Civile Vasto Gruppo Comunale.
Il Comitato del Presepio Vivente Vasto invita altre associazioni e altri singoli a voler prendere parte all’ evento, nelle scene o nell’organizzazione. Gli interessati possono contattare la Segreteria
(tel. 328.9169155 e-mail: nicoladadamo@tin.it)
Comunicato del 16 ottobre 2015

Presepio Vivente: 16^ ed. - 2014/15 (26 dic. 2014 - 1 e 6 gen. 2015)
Pienone nelle tre giornate
Il tempo, non particolarmente favorevole, nelle tre giornate, non ha impedito una grande partecipazione.
La manifestazione ha preso piede ed ha un grosso richiamo a livello locale e anche fuori regione
come dimostrano le lunghe file davanti l’ingresso della cattedrale, partendo dai cancelli dei Giardini d’Avalos.
Sono state gradite tutte le scene: nei giardini, nei vicoli, lungo la loggia. Grande entusiasmo per l’arrivo dei Magi con i loro cavalli.
La manifestazione è organizzata dal Comitato di volontariato Presepio Vivente Vasto, con il patrocinio di Comune, Provincia e Regione.
Quest’anno hanno ufficialmente aderito alla manifestazione anche l’Università delle Tre Età di Vasto, il Recinto di Michea, l’ANMI Associazione Nazionale Marinai d’Italia, il Circolo Ippico Jack O’Neill, Informatica Barone Michele, oltre alla tradizionale partecipazione di: Istituto San Gabriele, parrocchie di S. Maria Maggiore, S. Giuseppe, S. Lorenzo, S. Maria del Sabato Santo; associazioni Pagliarelli, S. Lorenzo, Confraternita della Sacra Spina e Protezione Civile Vasto Gruppo Comunale.
 
Il Comitato presieduto da Antonio Petruzzelli si ritiene soddisfatto dei risultati raggiunti e ringrazia tutti coloro che hanno dato una mano per la buona riuscita della manifestazione.
stralcio da articolo apparso su "www.noivastesi.blogspot.com" - 7 gennaio 2015
COMUNICATO per 16^ ed. - 2014/15 (26 dic. 2014 - 1 e 6 gen. 2015)

15^ ed. - 2013/14: 26 dic. 2013 - 1 e 6 gen. 2014
Oltre 10.000 visitatori nelle tre serate nonostante il tempo inclemente.
Soddisfatto fr. Pietro Del Grosso  coordinatore del Comitato Organizzatore e tutti i partecipanti.
Presepe vivente a Vasto
Video ufficiale pubblicato in data 13 gennaio 2014
in You Tube - by Nicola D'Adamo
Ogni anno a Vasto nei giorni 26 dicembre, 1 e 6 gennaio, viene organizzato il Presepio Vivente tra i caratteristici vicoli di S. Maria e sulla panoramica balconata della Loggia Amblingh. Migliaia i visitatori.
 
15^ edizione del Presepio Vivente di Vasto tra I Vicoli di S. Maria che, come di consueto, si svolge nei giorni 26 dic. 2013, 1° e 6 gennaio 2014 ore 17.30 – 20.30
L’itinerario quello classico: ingresso nei giardini di Palazzo D’Avalos, percorso fra i caratteristici  vicoli con le scene degli antichi mestieri, grotta in un caratteristico locale sulla Loggia Amblingh, uscita da Piazza del Tomolo.
Due le novità di quest’anno: l’impianto di filodiffusione per tutto il presepio per il festoso suono delle zampogne che farà da colonna sonora alla rappresentazione della natività; e poi una rimodulazione di tutte le scene per una maggiore fruibilità da parte dei visitatori.
Famiglie e bambini, lungo il percorso, troveranno le seguenti scene: accoglienza con i canti natalizi dei cori vastesi all’interno dei Giardini d’Avalos, la scena del Censimento; e poi all’inizio della Loggia, l’ovile, il campo dei magi, il fuoco coni pastori. Salendo verso Porton Panzotto, gli “amici sotto le stelle” ed a seguire, nel percorso obbligato tra i numerosi vicoli e piazzette, vedranno le scene di tanti antichi mestieri: il funaio, i pastori vicino al fuoco, il falegname, l’osteria del corvo, i mercatini, l’osteria dei 3 merli, il calzolaio, la famiglia del passato, i pescatori con le reti, la scuola ebraica, l’orafo, l’arte dell’argilla, le ricamatrici e tombolo, il bazar, fuoco, la locanda, la produzione formaggio, la farmacia. Riuscendo di nuovo su Loggia Amblingh troveranno, oltre la fantastica veduta sul golfo, la scena della Natività in un antico e caratteristico locale con bue asinello e pecore ed a seguire, il mulino, la nuova scena dell’arte della lana fino alla tessitura, il fuoco con i pastori, la locanda del vino, il pittore, il fabbro, i soldati romani; ed a salire dopo Porta Catena, il cestaio, l’ impagliatore di sedie, il dolce antico (scrippelle), la fabbrica dei mattoni, l’offerta e l’uscita su piazza del Tomolo in via S. Maria.
La manifestazione è organizzata dal COMITATO PRESEPIO VIVENTE VASTO di cui fanno parte rappresentanti delle parrocchie di S. Maria Maggiore, S. Giuseppe, S. Lorenzo, S. Maria del Sabato Santo;  del gruppo S. Gabriele, delle associazioni Pagliarelli, S. Lorenzo, Confraternita della Sacra Spina, Protezione Civile Vasto Gruppo Comunale. Il presepio ha il patrocinio di Comune, Provincia e Regione.
I figuranti sono circa 200, in vestiti rigorosamente d’epoca. Gli spettatori attesi per ogni rappresentazione circa 5.000 come in passato. Un suggerimento a chi vuole evitare la fila: si può giungere anche verso fine rappresentazione, il Presepio resta comunque aperto fino alle 20.30.
Per maggiori informazioni tel. 335.72 60 901 (coordinatore del Comitato Fratel Pietro Del Grosso). oppure al 340.14 32 072 (organizzazione figuranti Elena Fabrizio).
Comunicat0 del 19 dicembre 2013
Chi vuole partecipare
come figurante al

PRESEPIO VIVENTE
2013 Tra i Vicoli di S. Maria
a Vasto

fa ancora in tempo a comunicare la sua adesione,
telefonando al 335.72 60 901
(Fratel Pietro Del Grosso)

o al 340.14 32 072 (Elena Fabrizio)

Lo comunica fratel Pietro Del Grosso coordinatore del Comitato Presepio Vivente Vasto di cui fanno parte parrocchie e associazioni,  che da tempo ha messo in moto la macchina organizzativa per la 15^ edizione del Presepio Vivente tra i vicoli di S. Maria che avrà luogo il 26 dicembre 2013, il 1° gennaio e il 6 gennaio 2014, ore 17.30 – 20.30.
L’invito a partecipare al Presepio Vivente è rivolto anche alle associazioni cittadine - finora non raggiunte - a cui si chiede una collaborazione a livello organizzativo.
La manifestazione ha il patrocinio del Comune, Provincia e Regione.
.................Comunicat0 del 14 novembre 2013


14^ ed. - 2012/13: 26 dic. 2012 - 1 e 6 gen. 2013
Un totale di 20.000 visitatori nelle tre serate.
Questo è il bilancio della 14^ edizione del 
“PRESEPIO VIVENTE tra i vicoli di S. Maria” a Vasto
Un  vero record  per la più gradita manifestazione natalizia vastese, raggiunto sia grazie alla cura e all’arricchimento di anno in anno delle scene, che grazie alle favorevoli condizioni atmosferiche in tutti e tre gli appuntamenti.
Dopo la riuscita edizione dello scorso anno, tornato dopo due anni di pausa, la gente ha mostrato di gradire molto questa manifestazione.
Molti sono gli elementi di richiamo. Innanzitutto la location: gli stretti vicoli e
la spettacolare loggia Amblingh sono l’ideale sfondo della Betlemme nostrana;
poi gli antichi mestieri, come ai tempi di Gesù: lavori umili fatti da gente piena
di calore; gli animali (asino, bue, cavalli, pecore); i fuochi; i costumi d’epoca; le
melodie della zampogna e i canti natalizi del Coro Histonium e dei Cantori del
Golfo; infine la grotta quasi naturale proprio all’angolo della Loggia con la Natività.
L’itinerario quello classico:
ingresso nei Giardini Napoletani di Palazzo D’Avalos, percorso prima fra i caratteristici vicoli,
poi sulla Loggia Amblingh. Le scene allestite lungo l’itinerario, alcune all’aperto, altre nei
“bassi” dei vicoli, sono le seguenti: nei giardini d’Avalos, il Censimento e l’Annunciazione.
All’uscita sul lato mare l’ovile, il fuoco dei pastori e il campo dei Magi. In mezzo ai vicoli,
in sequenza: amici sotto le stelle, il funaio, altri pastori, il falegname, mercatini all’aperto,
Scuola ebraica ai tempi di Gesù, la visita di Maria a Elisabetta, pescatori al lavoro, il
ciabattino, l’orafo, l’arte della creta, l’antica farmacia, il bazar, il mulino , il forno, la
locanda, pastori e formaggio. Uscendo di nuovo su Loggia Amblingh si trova in un
caratteristico locale la grotta della Natività. Le altre scene sono: la tessitrice e l’arte
della lana, la locanda, la fabbrica di mattoni, il fabbro, i soldati romani, i dolci tradizionali
(scrippelle e altro). L’uscita su via piazza del Tomolo con la raccolta delle “offerte”.
.................................................................................. ...........stralcio da "www.noivastesi.blogspot.com", dic./gen. 2012/2013
Molto soddisfatto il coordinatore fratel Pietro Del Grosso che ringrazia i numerosi visitatori,  moltissimi dei quali hanno espresso parole di apprezzamento per la manifestazione.
Fr. Pietro ringrazia poi sia i collaboratori stretti dell’organizzazione (le parrocchie  e le associazioni), che i 200 figuranti che in costumi d’epoca hanno popolato il borgo antico.
Per fare il bilancio dell’edizione 2012 sono stati invitati tutti al tradizionale brindisi augurale che si terrà sabato prossimo 12 gennaio ore 20 presso l’Istituto San Gabriele.
Appena dopo, sempre a gennaio, verrà costituita l’Associazione culturale “Rappresentazioni ed Eventi Vasto”  a cui hanno già aderito le parrocchie di S. Maria Maggiore, S. Giuseppe, S. Lorenzo,
S. Maria del Sabato Santo;  e le associazioni Pagliarelli, S. Lorenzo, Confraternita della Sacra Spina, Centro Aggregazione Anziani M. Zaccardi.
Anche alla Protezione Civile  - che ogni anno egregiamente cura il servizio d’ordine - verrà chiesto in quale forma intende essere presente nel nuovo organismo.
La costituzione della nuova associazione culturale per gestire il Presepio (ed altri eventi) è fondamentale per assicurare un futuro alla manifestazione.
stralcio dal Comunicat0 del Comitato, 7 gen. 2013
 
Chi vuole partecipare come figurante al
PRESEPIO VIVENTE TRA I VICOLI DI S. MARIA a Vasto
fa ancora in tempo a comunicare la sua adesione,
telefonando al 335 72 60 901 (coordinatore Fratel Pietro Del Grosso)

.............................................................................................................................Comunicat0
6 dicembre 2012
Lo comunica la costituenda Associazione Culturale “Rappresentazioni ed Eventi Vasto” (Ex Comitato Presepio Vivente) che da tempo ha messo in moto la macchina organizzativa per 14^ edizione del Presepio Vivente tra i vicoli di S. Maria che avrà luogo il 26 dicembre 2012, il 1° gennaio e il 6 gennaio 2013, ore 17.30 – 20.30.
L’itinerario quello classico: ingresso nei giardini di Palazzo D’Avalos, percorso fra i caratteristici vicoli con le scene degli antichi mestieri, grotta in un caratteristico locale sulla Loggia Amblingh , uscita da Piazza del Tomolo.
I proprietari hanno già messo a disposizione i loro locali per le scene.
La manifestazione ha il patrocinio di Comune, Provincia e Regione, ed è organizzato dalla costituenda associazione a cui hanno aderito le parrocchie di S. Maria Maggiore, S. Giuseppe, S. Lorenzo, S. Maria del Sabato Santo; e le associazioni Pagliarelli, S. Lorenzo, Confraternita della Sacra Spina, Centro Aggregazione Anziani M. Zaccardi.
Info. : Fratel Pietro Del Grosso -
Tel. 335 72 60 901
.
 
Presepio Vivente tra i vicoli di S. Maria
da parte di Fratel Pietro Del Grosso, 9 ott. 2012 - Cell. 335.72.60.901
Non è troppo presto
: si è svolto il primo incontro per
organizzare a Natale il Presepio Vivente
(2012 - ed. XIV) al centro storico

Novità: Il Comitato si trasformerà in Associazione
cittadina. Chi vuole può far parte del nuovo sodalizio
Due mesi e mezzo a Natale, il Comitato Presepio Vivente tra i vicoli di S. Maria ha già messo in moto la macchina organizzativa per l'edizione 2012.
Venerdì scorso (5/12), si è svolta la prima riunione - presenti il direttivo del Comitato, i rappresentanti delle parrocchie e delle associazioni - per stilare un primo piano di lavoro e dividersi i vari compiti. Lavoro un pò semplificato quest'anno perchè i presenti hanno deciso che ognuno si impegnerà a rifare la scena o il lavoro fatto lo scorso anno.
Fratel Pietro dell’Istituto San Gabriele, Coordinatore del Comitato, ci tiene però ad allargare la partecipazione ed ha precisato che "il gruppo di lavoro è aperto a tutti e sono benvenuti nuovi sodalizi, associazioni, parrocchie, artigiani, artisti, scenografi ecc. Essendo una manifestazione complessa, il Presepio andrà avanti solo se si partecipa in tanti".
Da questo punto di vista c'è una importante novità: allargando la partecipazione anche ad altri soggetti, l'Istituto San Gabriele rinuncia al suo ruolo-guida e vuole la costituzione di una nuova associazione con propri organi per gestire il Presepio Vivente di Vasto ed anche altre iniziative a sfondo religioso o sociale.
Parrocchie, associazioni e singoli, che fanno parte del Comitato, sono già d'accordo; lo statuto è stato già approvato, rimane da scegliere il nome e fissare la data per la firma dell'atto costitutivo. Chi vuole far parte del nuovo sodalizio
può subito contattare Fratel Pietro.
Comunicat0 del Comitato, 9 ott. 2012

Comunicato da parte di fratel Pietro
6 gennaio 2012
L'ultima rappresentazione del Presepio bloccata dalla pioggia. L'edizione 2011  si ferma a due rappresentazioni con oltre 11.000 visitatori in totale.
"Ci dispiace ma oggi proprio non è stato possibile svolgere la manifestazione, fa freddo e piove" dice fr. Pietro Del Grosso coordinatore del Comitato Organizzatore.
"Comunque abbiamo fatto bene a riavviare l'iniziativa dopo due anni di fermo - spiega - e ringrazio le parrocchie  e le associazioni che hanno aderito. Senza di loro non avremmo mai avuto la forza di ripartire. Un pubblico così numeroso  è la dimostrazione concreta di come questa manifestazione sia sentita in città. Ringrazio naturalmente tutte le istituzioni e tutti coloro che si sono impegnati come figuranti o organizzatori".
Il 1° gennaio anche il Vescovo di Vasto-Chieti, Bruno Forte ha visitato il Presepio e ha avuto parole di elogio per gli organizzatori e figuranti.
Dopo due anni di fermo, ma con una struttura organizzativa molto più robusta, torna “on public demand”, a grande richiesta, il Presepio Vivente tra i vicoli di S. Maria a Vasto.
L’organizzatore Fratel Pietro Del Grosso dell’Istituto San Gabriele è stato sollecitato con grande insistenza sia dal suo ex comitato che dal Comune e da semplici cittadini.
Alla fine a febbraio scorso ha organizzato un incontro invitando parrocchie ed associazioni per vedere se c’erano i presupposti per riavviare l’iniziativa.
Dopo una serie d’incontri hanno dato la loro disponibilità le parrocchie di S. Maria, S. Giuseppe, S. Lorenzo, S. Maria del Sabato Santo; e le associazioni Pagliarelli, S. Lorenzo, Confraternita della Sacra Spina, oltre ovviamente al Comitato Presepio dell’Istituto San Gabriele. Nel contempo il Comune si era anche messo a disposizione per la parte di sua competenza. A questo punto tutti assieme hanno deciso di riavviare l’iniziativa e hanno chiesto a fratel Pietro Del Grosso di assumere il coordinamento della manifestazione.
La nuova edizione si terrà nei giorni 26 dicembre 2011, 1 e 6 gennaio 2012, ore 17.30 – 20.30. L’itinerario sarà quello classico: ingresso nei giardini di Palazzo D’Avalos, percorso fra i caratteristici vicoli con le scene degli antichi mestieri, grotta sulla Loggia, uscita da Piazza del Tomolo.
I proprietari hanno già messo a disposizione i loro locali per le scene.
Quest’anno ci sarà anche “L’Annunciazione” nei giardini di Palazzo D’Avalos a cura della Parrocchia di San Giuseppe e
Torna, dopo due anni di fermo,
il
Presepio Vivente
tra i vicoli di S. Maria

Tutti possono prendere parte
come figurante o collaboratore
.
Contattare Fratel Pietro 0873 367354

http://www.sangabrielevasto.it
La visita di Maria a Elisabetta” in viaAurelia a cura della Parrocchia di S. Maria Maggiore.
La macchina organizzativa è a buon punto, ma la collaborazione è aperta a tutti. Se ci sono persone che vogliono dare una mano nell’organizzazione o partecipare come figuranti possono contattare Fratel Pietro 0873 367354.
Comunicati stampa del Comitato - 10 nov. e 8 dic. 2011
 
Invito di Fratel Pietro Del Grosso:
Vasto, lunedì 7 marzo 2011 ore 21

Incontro per rifare a Natale il Presepio
Vivente al centro storico
 A “grande richiesta” potrebbe tornare quest’anno il Presepio Vivente al Centro Storico, ma solo se ci si riorganizza da ora.
Dopo due anni di sospensione, Fratel Pietro Del Grosso dell’Istituto San Gabriele ha deciso di avviare “un’iniziativa per rifare il Presepio Vivente a Vasto” ed ha convocato una riunione per lunedì 7 marzo 2011 ore 21,  presso l’Istituto San Gabriele, ingresso Viale D'Annunzio 68.

Nel suo invito Fr. Pietro specifica che l’iniziativa è rivolta agli “amanti del presepio vivente
e a quanti sono contenti di un suo ripristino”
, “in particolare a parrocchie, associazioni, gruppi, artigiani, artisti, scenografi... ovviamente a tutti quelli che hanno lavorato e partecipato ai presepi precedenti”.

All’ordine del giorno, oltre ai suggerimenti che giungeranno dai partecipanti, due importanti punti:
1 - definizione di chi è il “soggetto realizzatore” del presepio, non potendo esserlo più l'Oratorio S.
........Gabriele (un Comitato, una Associazione, una parrocchia ecc.);
2 -la “realizzazione delle scene” che dovrebbe essere affidata ai gruppi, i quali lavorerebbero in
........libertà e autonomia, sempre salvando lo stile concordato con l’ente Organizzatore.

Trattandosi di una manifestazione complessa, solo se si crea da ora una nuova organizzazione
(con compiti e ruoli precisi) si potrà avere la certezza di essere pronti per Natale. Altrimenti all’ultimo momento senza un’accurata pianificazione non si combinerà nulla.
invito diramato domenica 27 febbraio 2011

Torna il Presepe vivente:
questa volta al Mercato di S. Chiara
il 26 dicembre 2010 e il 2 gennaio 2011 - dalle 16 alle 20
Chi vuole partecipare come figurante
il 26/12/2010, alle ore 10, presso il mercato di Santa Chiara, sarà dotato di abiti.
Comunicato
Torna a Vasto il “Presepe vivente”. La manifestazione, giunta nel 2008 alla 12° edizione, curata in questi lunghi anni, con encomiabile sacrificio e passione, da fr Pietro Grosso e dal “Comitato Presepe Vivente Istituto San Gabriele”, richiamava un pubblico di oltre 15.000 persone in un suggestivo e storico percorso, dai giardini d’Avalos ai vicoli della loggia Amblingh.
La nuova edizione nulla vuole togliere alle storiche manifestazioni, che resteranno sempre nella memoria di noi tutti, ma “con” e “da” esse vuole “ricomporsi”.
Il “Presepe vivente 2010” si ricostituirà nel mercato coperto di Santa Chiara, grazie alla partecipazione di due veterani esperti delle precedenti edizioni, Antonio Petruzzelli e Antonio Bucciarelli, che contribuiranno a far rivivere una manifestazione nata e cresciuta “con” e “dalle” loro mani.
L’evento, patrocinato dal Lions Club “Adriatica Vittoria Colonna” e dal Comune di Vasto, fortemente voluto dal sindaco Luciano Lapenna e dall’assessore alla Cultura, Anna Suriani, si concretizzerà grazie alla coordinazione dell’Ufficio Servizi del Comune, diretto del responsabile Ignazio Rullo.
Terminata la vendita degli ortolani in tarda mattinata, dal pomeriggio del 24 dicembre comincerà l’intenso lavoro di allestimento da parte degli organizzatori, di cittadini volontari, dei genitori dei ragazzi delle associazione Anffas e Arda “Luce Down”, dei nonni vigili e dei soci dell’Anmi per dare vita, nel pomeriggio del 26 dicembre 2010 e del 2 gennaio 2011, dalle 16 alle 20, ad una manifestazione raccolta nella semplicità degli ambienti del mercato coperto di Santa Chiara.
La coordinatrice generale e referente del progetto è la maestra Miranda Sconosciuto, che spiega:
“Il messaggio cristiano racchiuso e vissuto nel presepe vivente non poteva più mancare nella nostra città. Così, incontrando per strada Antonio Petruzzelli e Antonio Bucciarelli, abbiamo unito le forze e coinvolto quanti, con nostalgica malinconia e rimpianto, desideravano il ritorno del presepe vivente a Vasto. La forza di questa manifestazione sarà il gruppo stesso che la comporrà in un luogo centrale della nostra città: il mercato di Santa Chiara. Il nuovo ‘Presepe vivente’ verrà cucito e creato in una notte, nella ricchezza dell’incontro, nella diversità di mille colori, nella valorizzazione delle risorse e nell’unione delle forze. Rivivremo momenti di grande emozione religiosa in una piccola Betlemme nostrana, in una tipica comunità, tra veri ortolani, macellai, calzolai, fabbri, magliaie, pescatori, giovani e meno giovani pescivendoli, figuranti delle associazioni Anffas e Arda Onlus ‘Luce Down’ ”.
Non mancherà la degustazione di prodotti tipici della nostra terra: il vino offerto dalla cantina di Sergio Del Casale, il genuino olio del frantoio Corvino, il fragrante pane e dolci del panificio Del Fra’. Chi vorrà, potrà gustare le “caldarroste” e le “sciavunelle” (carrube) da Nicolino Crisanti, la “scapece” da Alfonso Gileno, le salsicce della macelleria di F. Reale e le “scrippelle”, cotte al momento in antiche padelle dalla signora Antonella del “Comitato Chiesa San Paolo”.
La nuova manifestazione ci farà rivivere il presepe nel messaggio cristiano della solidarietà, in continuità con il progetto “Oltre il Muro” 2010/2011. Il ricavato verrà devoluto all’associazione Anffas di Vasto e i cesti dei Re Magi, con i prodotti donati dalle diverse ditte a Gesù Bambino, saranno destinati agli ospiti della mensa Caritas di Vasto.
stralcio da comunicato apparso su "www.noivastesi.blogspot.com" in data 20 dic. 2010

Comunicato stampa ufficiale del Comitato
Presepio Vivente tra i Vicoli di S. Maria a Vasto:
Salta l’edizione 2009
ma già si pensa al 2010 con una nuova “formula” su tutto il Centro Storico
Il Comitato del Presepio Vivente tra i Vicoli di S. Maria ha cercato in questi ultimi giorni di trovare una soluzione per l’edizione 2009, ma alla fine ha deciso di rinviare tutto all’edizione 2010 per cambiare completamente impostazione e luoghi di svolgimento.
Questo a dimostrazione che il Comitato non intende assolutamente abbandonare il campo, ma continuare con rinnovato slancio con una nuova formula – valida come la precedente – che abbia un alto indice di gradimento e che soddisfi le aspettative del numeroso pubblico.
Pertanto sin d’ora il Comitato chiama a raccolta le istituzioni, le associazioni, le parrocchie, i singoli per ideare la nuova impostazione per il prossimo anno,
perché per fare un’iniziativa allargata a tutto il Centro Storico c’è bisogno di idee e di risorse umane e finanziarie. E soprattutto c’è bisogno di partire subito, dopo le feste di Natale.
Il Comitato ringrazia i singoli, le associazioni e le istituzioni che negli ultimi giorni, in vario modo, si erano messi a disposizione per trovare una soluzione tampone per il 2009, ma obiettivamente non ci sono le condizioni per poter fare una bella manifestazione.
Un anno di pausa servirà ad elaborare una nuova impostazione che potrà durare nel tempo e a ripartire con rinnovato vigore.
Comitato Presepio Vivente fra i Vicoli di S. Maria, Vasto, 18 nov. 2009