Pittori di Vasto
Filippo Stivaletta
il pittore della passione e del sentimento. Pittore copista
Cell. 368.7286276 - e-mail: filipstiv@libero.it
 

Filippo Stivaletta, nato a Vasto il 10 febbraio 1950, luogo dove vive e svolge la sua attività artistica, è ormai ben noto per la sua arte pittorica.
Pittore autodidatta, dipinge, sin da bambino,
ma ha iniziato seriamente dal 1972, quando ha conosciuto la moglie che lo ha sempre sostenuto ed incoraggiato.
L'acquisita tecnica e l'efficacia cromatica nella trasposizione delle opere dei Maestri sono di straordinaria efficacia per un autodidatta.

La voglia del "fare copia" nasce dall'amore per una "raffigurazione" evocativa e visionaria, dotata di forte simbologia o d'immanente naturalismo.
Suoi maggiori riferimenti sono gli artisti appartenenti o coevi al rossettiano preraffaellismo inglese, in particolare John William Waterhouse di cui ha riprodotto diverse opere.  Soggetti prediletti sono particolarmente i bio-laghi del francese Claude Monet. Non meno amata è la pittura di Filippo Palizzi, come quella di F. P. Michetti e Gabriele Smatgiassi.
La sua creatività ha generato opere originali ed interessanti, come le commistioni tra le figure Preraffaelite o letterarie e gli splendidi scenari che offre Vasto, oltre ai vivaci ed incantevoli paesaggi della sua città.
I suoi quadri più originali sono rivolti, da sempre, all'illustrazione dei"fascino femminile". Notevole
e apprezzata è anche la sua ritrattistica.
Ha partecipato a svariate mostre riscuotendo sempre consensi di pubblico e di critica, nonché numerosi riconoscimenti.

stralcio da art., a firma Giuseppe F. Pollutri, apparso su "Lunarie de lu Uašte"
- ed. 2018 e art. di Filippo Marino apparsi su "vastogallery.blogspot.it, 2018

Le Personali di pittura di Filippo Stivaletta

Filippo Palizzi (Vasto 16 giugno 1818 - Napoli, 11 settembre 1899),
riproduzioni di Filippo Stivaletta

In occasione del bicentenario palizziano (1818 - 2018), presentiamo alcune opere di Filippo Palizzi realizzate in olio su tela dal pittore e copista vastese Filippo Stivaletta - 2018

stralcio da articolo apparso su "vastogallery. blogspot.it" di Filippo Marino - Vasto - 10 luglio 2018

Vasto - Largo Piave, suggestivo angolo del centro storico - 2018
 
Vasto - Piazza Rossetti - 2018 - olio su coperchio di plastica - cm. 33x23
 
 
 
Vasto - La Loggia - 2017 - olio su tela - cm. 24x18
 
Vasto - Chiesa di San Michele - 2017 - olio su tela - cm. 80x40
 
Vasto - Arcobaleno sul mare di Vasto - 2017 - olio su tela - cm. 80x60
 
“La Madonna dei pellegrini” - 2017 - olio su tela - cm. 90x60
 
Vasto - Trabocco Cungarelle - 2016 - olio su tela - cm. 80x60
 
2016
 
“The Bower Meadow (di Dante Gabriel Rossetti) nei giardini
di palazzo D'Avalos a Vasto” - 2016 - olio su tela
 
“Beata Beatrix (di Dante Gabriel Rossetti) con scorcio di Vasto” - 2016 - olio su tela - cm. 70x50
 
“Dante in esilio” - 2016 - olio su tela - cm. 35x25
 
“Incontro immaginario di Dante con Beatrice nei giardini
di palazzo D'Avalos a Vasto” - 2016 - olio su tela - cm. 70x50
 
“Omaggio al Prof. Angelo Cianci” - 2016 - olio su tela - cm. 50x40
 
“Madonna dell'uva”, XVII sec., Louvre, Parigi - 2015 - copia
dell'omonima opera di Pierre Mignard - olio su tela - cm. 70x50
 
“Il ritorno dopo il lungo viaggio” - 2014 - olio su tela - cm. 100x70
Libera interpretazione della "Flaming June", un capolavoro di Frederic Leighton, seguace di Dante Gabriel Rossetti. Filippo Stivaletta ha ridato vita alla misteriosa June, portandola idealmente a Vasto. Sullo sfondo si intravvede la casa natale di Gabriele Rossetti, come a segnare la conclusione di un percorso artistico e culturale che, in qualche modo, nacque da una famiglia della nostra città e che segnò una pagina importante di Storia.
 
“The Day Dream” copia dell'omonima opera di Dante Gabriel Rossetti - 2014
 
“Veduta di Vasto” copia dell'omonima opera di Gabriele Smargiassi (donata
dall'autore, nel 1835, al compaesano esule a Londra, Gabriele Rossetti - 2014