Pittori di Vasto dell'Ottocento
Gabriele Smargiassi
Pittore della Scuola napoletana, precursore e maestro dei più
noti fratelli Palizzi: Giuseppe, Filippo, Nicola e Francesco Paolo

(Vasto, 22 luglio 1798 - Napoli, 12 maggio 1882)
 
A 19 anni si recò a Napoli per studiare pittura all'Accademia di belle arti; fu allievo di Giuseppe Cammarano.
Dal 1818, sotto la guida del fiammingo Antonio Pitloo, si dedicò al paesaggio che trattò con immediatezza, in toni chiari e luminosi.
Ottenuta una borsa di studio, nel 1824 va a Roma, ove è benvoluto dall'ex regina Ortensia di Olanda e da lezioni di pittura al figliuolo Luigi Bonaparte, il futuro Napoleone III.
Nel 1828 va in Svizzera e successivamente a Parigi, ove si ferma nove anni, lavorando molto
al Louvre e alle Tuileries, raggiungendo grande notorietà. Qui, protetto dalla duchessa
d'Orléans, dipinse con successo opere d'impostazione accademica.
Nel 1831 guadagna la medaglia d'oro all'Esposizione di Londra e consolida il suo successo, sia in Inghilterra, sia in Francia ove
gli viene conferita la Legione d'Onore, onorificenza che allora raramente si concedeva agli stranieri.
Nel 1837 ritorna a Napoli, succedendo al Pitloo nella cattedra di paesaggio, presso quel Reale Istituto di Belle Arti e
riprese gli studî dal vero orientandosi tuttavia, dopo il 1845, verso un linguaggio ricco di riferimenti storici e letterarî che trovò piena espressione nella produzione
più tarda.
Fu pittore molto produttivo e si ammirano i
suoi quadri in quasi tutte le principali
pinacoteche e nei palazzi reali d'Europa, come i due grandi paesaggi napoletani venduti allo zar
di Russia nel 1845.
Nei suoi paesaggi si ammirano i cieli luminosi
ed i grandi alberi fronzuti.
Fu l'ultimo pittore celebre che, nonostante l'evoluzione artistica dell'ottocento, seguitò a dipingere alla maniera accademica
tradizionalista. E poiché in quei tempi la figura più rappresentativa della nuova scuola, detta
di Posillipo, era Filippo Palizzi da Vasto, i due gruppi antagonisti della pittura napoletana
erano capeggiati da due artisti vastesi, fra i
quali, dicono, non correvano stretti rapporti
di amicizia.
..........stralcio dal libro "Histonium ed il Vasto" di Vittorio d'Anelli
.............................. - ed. Cannarsa - Vasto, luglio 1999 e fonti varie

Il quadro Veduta di Vasto del 1836
olio su tela - cm. 38,5 x 29,5 - donazione di William Michael Rossetti alla Pinacoteca Civica - Vasto
Il quadro “Veduta di Vasto” del 1836 ha una singolare storia. Gabriele Smargiassi, nel 1838, andò a trovare a Londra l’amico esule Gabriele Rossetti (Vasto, 1783 - Londra, 1854) e per fargli piacere gli portò la veduta di Vasto, in regalo.
Dopo la morte del poeta, il figlio William Michael, nel 1883, in occasione del centenario della nascita del padre, pensando di fare cosa gradita alla città donò il quadro alla Pinacoteca di Vasto.
Ida Forni da Vasto, che possiede un'ampia collezione di cose vastesi e gestisce il sito http://vastocard.altervista.org, ci ha segnalato una bella pagina di Luigi Anelli sull'incontro tra Smargiassi e Rossetti a Londra nel 1838.







stralcio, da "
www.noivastesi.blogspot.com" - 4 e 9 aprile 2009

Alcune opere di Gabriele Smatgiassi
"Veduta del golfo di Napoli" - 1857 - olio su tela - cm. 74,5 x 50
 
"Paesaggio" - 1857 - olio su carta ripr. su cartone - cm. 24,5 x 16,5
 
"San Francesco scaccia il demonio" - 1854 - olio su tela - cm. 127 x 181 - Palazzo Reale - Napoli
 
"L'Isola d'Ischia con figure che vendemmiano" - 1845 - olio su tela - cm. 217 x 129 - Palazzo Reale - Napoli
 
"Napoli da Mergellina" - 1843 - olio su tela - cm. 66,5 x 40 - Museo di San Marino - Napoli
 
"Il golfo di Pozzuoli da Baia" - 1841 - olio su tela - cm. 129,5 x 96
 
"La casa di Mazzarini in Piscina" (La casa del Cardinal Mazzarino a Pescina) - 1841
- litografia - cm. 15,2 x 10,8 - da Poliorama Pittoresco - Napoli, rivista illustrata
.
"Paesaggio napoletano" - 1830 - olio su tela - cm. 40 x 30
 
"Veduta della fontana di Genzano (Roma)" - 1826 - olio su tela - cm. 54 x 42 - Palazzo Reale - Napoli
 
"Paesaggio con architetture" - 1824 - olio su tela - cm. 68,7 x 48,4

"Vista da Capodimonte - Napoli" - olio su carta incollata su tela - cm. 40 x 27
 
"Paesaggio con viandanti" - olio su tela - cm. 59,5 x 47

 

"Barca e personaggi sulla spiaggia" - olio su carta su tela
 
"Popolani" - acquerello su carta - cm. 22,5 x 16
 
"Figure in preghiera nel paesaggio" - olio su tela - cm. 34,5 x 26
 
"Albero" - olio su tavola - cm. 16,5 x 26 "Ritratto d'uomo" - olio su tela - cm. 18,5 x 23
   
"Velieri" - olio su tela - cm. 24,5 x 34
 
"Marina con navi", sec. XIX, Presidenza del Consiglio dei Ministri - Roma - olio su tela - cm. 40 x 27