Artisti vari di Vasto: Modellatori
Emilio Santoro, l'artista del filo d'acciaio
 
Emilio Santoro è nato il 28 maggio 1940 a Vasto.
Dopo il diploma da geometra parte per il servizio militare nel corpo degli Alpini con il grado di sottotenente.
Per molti anni ha lavorato  nel campo dell'edilizia civile, industriale e stradale. 
Sin da ragazzo, affascinato dal mondo della creatività e dell’ingegno,  ha sviluppato un’ottima manualità, grazie anche all'officina meccanica di suo padre. 
Col raggiungimento della pensione e la disponibilità di tempo libero ha cominciato a fare piccoli lavori artistici, inizialmente in legno dipinto, per poi passare alle creazioni in filo d'acciaio zincato.

Con questa tecnica artigianale, che  consiste, pazientemente, nel modellare il filo d’acciaio, saldarlo e successivamente verniciarlo, egli riproduce quanto precedentemente ideato e disegnato.
Le opere di Emilio Santoro sono delle realizzazioni in scala di monumenti ed edifici storici della sua Vasto (le torri di Bassano, Diomede e Santo Spirito, le chiese di S. Maria, di S. Giuseppe, S. Lucia, del Carmine, di Stella Maris e di Punta Penna, il portale della chiesa di S. Pietro, il Castello Caldoresco, il Tiro a Segno, Fonte Nuova, il Faro di Punta Penna, Palazzo Cardone, il monumento alla Bagnante, l'Arco di Porta Nuova, ecc., di gioielli tipici abruzzesi, di figure sacre ed altro.   
Nell'estate 2016, ha organizzato presso la Casa Rossetti la seconda mostra dal titolo “Vasto-in-filo”, riscuotendo numerosi apprezzamenti e consenso di pubblico.

Vasto: Chiesa di Santa Maria M. Vasto: Chiesa del Carmine
 
Vasto: Penna Luce,  cm. 38x25
 
Vasto: Faro di Punta Penna Vasto: Porta Nuova
 
Vasto: Castello Caldora (Palazzo Palmieri)
 
Vasto: Torre di S. Spirito
 
Vasto: “Fonte nuova” - 2016 - filo d’acciaio saldato, cm. 40x30
 
Presentosa, diametro cm. 27
 
“rientro da un giorno di pesca”, cm.42x30
 
 
stralcio da art. pubblicato da Filippo Marino, apparso su "Vastogallery.blogspot.it" - 14 maggio 2017 e da fonti varie