Artisti vari di Vasto: Architetti
Roberto Benedetti
architetto, scomparso prematuramete a 29 anni
(Vasto, 1884 - Vasto, 6 novembre 1914)
 
Il 6 novembre del 1914, Roberto Benedetti, promettente architetto, muore prematuramente
all'età di ventinove anni.
Nato nel 1884 a Vasto, Roberto Benedetti ha seguito le norme del padre Francesco (1838-1912), valente ingegnere e architetto, che viene ricordato soprattutto per aver realizzato Palazzo Ponza
a Vasto (crollato in seguito alla la frana del 1956), il Santuario della Madonna delle Grazie a Monteodorisio, lo Stabilimento Termale a Caramanico Terme e il Palazzo di Giustizia di Chieti.

Dopo aver ultimato con impegno gli studi universitari e nel pieno dell'entusiasmo giovanile, a
soli ventinove anni, è stato prematuramente strappato alla vita.
Dell'architetto vastese ci rimangono solo due opere:

la cappella della Sacra Spina in Santa Maria
...Maggiore a Vasto, realizzata nel 1921;








il cenotafio della famiglia Spataro, presso il
...cimitero di Vasto, realizzato probabilmente
...nel...1910, anno della morte di Alfonso
...Spataro.












Roberto Benedetti è autore di un altro progetto molto interessante, quello del Palazzo Provinciale di Chieti, giudicato superiore a
quello di Giulio Mammarella, che fu prescelto
ed eseguito, tenuto conto della cittadinanza chietina dell'autore.
La notizia destò molto scalpore all'epoca tanto
che nel marzo 1912 venne data alle stampe
una pubblicazione dal titolo:
"Per il Palazzo Provinciale - Numero unico in difesa del progetto Benedetti".
 
È toccato all'amico Carlo Laccetti il compito di pronunciare l'ultimo saluto di commiato al giovane architetto, e dare una parola di conforto alla famiglia ed agli amici presenti.
"Innanzi a questa bara, o signori, che racchiude i resti mortali di Roberto Benedetti", ha
affermato il pubblicista vastese, "tace la voce della ragione e si fa strada solo la voce dell'anima che, angosciata, abbattuta, spezzata, prorompe e grida, in un subitaneo slancio di ribellione, l'imprecazione sdegnosa contro la tiranna egoistica e selvaggia che strappa nell'ancor giovane
età di 29 anni, l'unico sostegno a una famiglia formata di donne
, priva una madre del suo
amato figlio
…".
stralcio da art., a firma Lino Spadaccini, apparso sul blog "www.noivastesi.blogspot.com" - 6 novembre 2014