Personaggi di Vasto
Antonio Pollutri
Presidente dei Barbieri di Vasto
60 anni di ininterrotta esemplare attività
 
Antonio Pollutri, per gli amici (e ne sono tantissimi ed affezionati) "Tonino", un uomo onesto, ligio al suo dovere, offrendo costantemente esempio di serietà per 60 anni di attività, svolta con zelo ed apprezzamento dalla clientela.
Antonio Pollutri, narra così la sua vicenda professionale:
"Come si usava una volta, anch'io andai alla "bottega" ancora giovinetto, appena sei anni, perché chi stava in mezzo alla strada, era considerato un poco di buono.
I miei scelsero come maestro il barbiere Leonardo D'Adamo (Narduccio), il Papà indimenticabile dell'insegnante Emilia, e ben presto diventai la mascotte della
bottega, coccolato da personaggi vastesi, come il pittore Vincenzo Canci, il fratello Giuseppe, il poeta Giuseppe Perrozzi, il prof. Luigi Benedetti, Giovanni Peluzzo, il prof. Carlo Anelli (capo gabinetto del Ministero dell'Interno e Presidente del Consiglio di Stato). In seguito divennero miei clienti e si vantavano di avermi dato il battesimo del fuoco, ossia la prima barba a circa nove anni. Sono stati i primi ad incoraggiarmi e l'indimenticabile Don Salvatore Pepe, con il quale ho conservato ottimi rapporti fino alla sua morte, sono stati coloro che mi hanno spinto a diventare un cultore della poesia in vernacolo.
A 15 anni, con la legge che regolava l'apprendistato, fui assunto regolarmente (ormai avevo imparato il mestiere) ed a Natale 1955, per un improvviso ricovero in Ospedale del maestro Narduccio, fui io a gestire il salone.
Nel 1958 a 18 anni, venni premiato come il migliore allievo della Provincia di Chieti, dal segretario Nazionale del Lavoro e dall'allora Arcivescovo di Chieti, Mons. Giovan Battista Bosio.
In seguito divenni socio del mio maestro Narduccio.
Il 20 gennaio 1966, in via Cavour 29, iniziai, come titolare unico, sino al 31 dicembre 2006.
Ho frequentato la scuola di acconciatura ATAM di Pescata con ottimo profitto si da meritare il diploma.
Sono attualmente presidente dell'Associazione Presepisti di Vasto (di cui sono appassionato fin dalla infanzia, ed ho ricoperto la carica di Presidente dei Barbieri di Vasto. Fin qui il racconto di una vita esemplare che "Tonino" Pollutri ha trascorso nel quotidiano impegno lavorativo che ora viene premiato con il meritato riposo tra gli affetti dei suoi cari.
stralcio da articolo apparso su "Il Vastese", mensile d'info. del territorio - n. 1 - gennaio' 07