Vasto: Vita marinara d'altri tempi
 
Nicola Bassi
(Riparatore di reti)
Immagini rubate al tempo, scene, abitudini, movenze d'una vita marinara che non esiste più.
Nicola Bassi in una foto del 1955, mentre ripara le reti sul vecchio pontile.

stralcio da "Lunarie de lu Uašte" - ed. 2011

Zi' Pitrîcce Dell'Olio
(Il Vecchio e il mare)
I suoi avi già solcavano i mari d'America ed egli stesso a soli sei anni andava a pesca col papà nell'isola di Lagosta (Croazia) da cui dovette fuggire profugo a Bisceglie.
Con la "paranza" si trasferì sulle coste abruzzesi e rimase ammaliato dal golfo di Vasto.
Nel suo sguardo si riflettevano il mare, l'orizzonte, le vele.
II viso bruciato dal sole e dalla salsedine, la "nazionale senza filtro" eternamente fra le labbra, erano l'immagine stessa dell'uomo rude e buono.
La barca era la sua vita. Tra una "salpata" e l'altra scrutava ed interpretava il cielo, le nuvole, le correnti per dire «domani non si esce» oppure «oggi ottima pesca». Un autentico marinaio, un lupo di mare, un personaggio che sembrava uscito dalla penna di Hemingway.

stralcio da"Lunarie de lu Uašte" - ed. 2008