Spiaggia e Pontile
 
Golfo di Vasto, in notturno
Vasto - Punta Penna, di notte
   
Vasto Marina, di notte
Vasto - Monumento alla bagnante, di notte
 
Veduta del golfo e della spiaggia di Vasto
   
Veduta di Vasto alta, dalla Marina
Vasto - Scogliera
   
Punta d'Erci




Trabocco
   
Vasto - Loc. San Nicola
   
Veduta della frana in Vasto del 1956
La città del Vasto vista dalla Marina
   
La Città del Vasto vista dall'alto
La Città del Vasto vista dall'alto
   
Mura e stradina pedonale
(scorciatoia) per il mare - Vasto

Palazzo d'Avalos vista dall'alto
prima della ristrutturazione
   
Angolo della sosta per
stupenda veduta panoramica

I giardini di Palazzo d'Avalos
 
 

Fontana di Piazza Barbacane - Vasto
La Sciabica e sullo sfondo
il monumento alla Bagnante
   
Portale di San Pietro (resti post frana del 1956)
   
Villa comunale: Fontana
Montevecchio: Croce illuminata
   

Interno del Teatro Rossetti - Vasto
 
 
 
 
 
 
 
 
La leggenda racconta che dopo la distruzione di Troia, Diomede, eroe greco, approdò sulle coste dell'Adriatico e vi fondò molte città.
Non soddisfatto continuò il suo girovagare, finché, incantato da una meravigliosa rada lunata, si fermò e qui fondò Histonium.
Filippo Palizzi
Nacque a Vasto il 16 giugno 1818 da una famiglia di artisti e studiò a Napoli dove diresse il Museo artistico. Insieme ai suoi fratelli occupò un posto di rilievo nella pittura dell'800. Le sue tele celebrate in tutto il mondo, sono permeate di suggestivo realismo e rappresentano lo spirito arcaico della terra d'Abruzzo. Egli raffigurò la natura in tutti i suoi aspetti, famosi sono i suoi dipinti «L'Arca di Noè» e «L'asino dell'imbarazzo».



San Michele Arcangelo è onorato da tutti i vastesi come protettore della città, che per sua intercessione rimase immune dalla terribile peste del 1656. In ringraziamento della protezione fu eretto un tempio in onore dell'Arcangelo, nell'anno 1657.


Su uno scoglio che domina tutta la spiaggia «a lunata» di Vasto è stato posto un originale monumento raffigurante una bagnante nell'atto di allacciarsi il costume. Il cavalleresco omaggio dei vastesi alla regina della spiaggia è stato eseguito dallo scultore ortonese Aldo D'Adamo.

stralcio dal libro "I Frentani" di Lucio Trojano
, disegnatore umorista, illustratore e grafico pubblicitario - a cura di GianMaria Polidoro
- Ed. Porziuncola - 1989
 
 
 
 
Così recitava una pubblicità televisiva di uno storico ristorante vastese....tanti anni fa
 
 
 
cartolina di John Betti (Giovanni Luca Giombetti) (Fano,1958)