Ricette
Primi di pesce a base Pasta
Bucatini al nero di seppie
(Perciatelli neri)

Ingredienti:
Dose per 8-10 persone
500 g di bucatini secchi;
4 grosse seppie fresche;
100 g di pomodorini freschi;
1 alice sott' olio olio d' oliva, 1 spicchio d' aglio;
prezzemolo, basilico, sale, pepe nero.
Preparazione e cottura,
1 ora:
una volta pulite e lavate con cura le 4 seppie, tagliarle a tranci ampi avendo attenzione a salvare, internamente, le "sacche del nero" e usando grande delicatezza perché non si rompano. Preparare, un soffritto a base di:
aglio soltanto schiacciato, prezzemolo
sminuzzato, olio d' oliva; a robusta rosolatura, aggiungere la polpa sbriciolata per bene
dell'alice, le sacche del nero conservate gelosamente a parte e un bicchiere di acqua tiepida. Far cuocere per buoni 10 minuti a
fuoco galoppante e a coperchio fisso, perché
le sacche scoppietteranno; aggiungere, quindi, pomodorini spezzettati e continuare la
cottura per altri 25 minuti almeno, dopo
avere tuffato anche i tranci di seppia, senza rincalzare dopo il restringimento dovuto.
Nel frattempo, il bollore del pentolone con
acqua e sale è divenuto vivace: tuffarvi i
bucatini e farli lessare, estraendoli
rigorosamente al dente!
Condire cospargendo il basilico spezzettato
a mano; il succulento piatto di colore scuro è pronto per l'assalto.
Le squisite seppie, sono da consumarsi come secondo.

da "Lunarie de lu Uašte"- ed. 2001
Bucatini con le cozze,
melanzane e pomodori
Ingredienti:
Dose per 4 persone
400 g di bucatini;
1 kg di cozze;
1 melanzana;
2 spicchi d'aglio, 1 ciuffo di prezzemolo;
1 tazza di passato di pomodoro;
4 cucchiaiate di olio extravergine d'oliva;
1/2 bicchiere di vino bianco secco;
1 scalogno, pepe, sale.
Preparazione e cottura
, 1 ora:
Spazzolate bene le cozze per eliminare
eventuali incrostazioni, lavatele sotto acqua corrente, ponetele in una larga padella e fatele aprire su fuoco vivace. Lasciate raffreddare, staccate i molluschi dalle valve e teneteli da parte.
Mondate e lavate lo scalogno e tritatelo
insieme all'aglio. Mondate, lavate e tritate il prezzemolo. Mondate la melanzana, pelatela, tagliatela a pezzetti e passatela nel mixer fino
a ridurla in poltiglia.
Mettete a soffriggere nell'olio il trito di aglio
e scalogno e quando ha preso colore unitevi
la purea di melanzana; dopo qualche minuto bagnate con il vino, salate, spolverizzate con abbondante pepe macinato al momento, mescolate e fate cuocere per 5 minuti a fuoco vivace.
Quando il vino è evaporato, aggiungete al sugo
il passato di pomodoro e continuate la cottura
per altri 15 minuti a fuoco moderato. Unite le cozze, mescolate, amalgamatevi una parte del prezzemolo tritato e continuate la cottura per alcuni minuti, poi spegnete la fiamma.
Lessate i bucatini in abbondante acqua salata
in ebollizione, scolateli in una zuppiera,
conditeli con la salsa di cozze e melanzane. Mescolate bene, spolverizzateli con il
prezzemolo rimasto e servite.
Bucatini con le vongole e peperoni
Ingredienti:
Dose per 4 persone
400 g di bucatini;
32 vongole veraci;
400 g di pomodori pelati;
1 peperone rosso, 1 peperone giallo;
4 cucchiaiate di olio extra vergine d'oliva;
1 pezzetto di peperoncino rosso piccante;
1 ciuffo di prezzemolo, 6 foglie di basilico;
1 spicchio d'aglio, 3 scalogni, sale.
Preparazione e cottura:
1 ora più il tempo per le vongole.
Lavate le vongole e ponetele in una pentola
con abbondante acqua poco salata e lasciatele così per 2-3 ore. Mondate i peperoni, lavateli, asciugateli, apriteli, eliminate i semi e tagliateli
a pezzi. Mondate gli scalogni e tritateli insieme all'aglio e al peperoncino piccante.
Ponete il trito in una padella con l'olio e
lasciatelo imbiondire a fuoco moderato.
Mondate e lavate il prezzemolo e il basilico, e tritateli. Ponete nella padella i pezzi di
peperone e rosolateli mescolando di tanto in tanto.
Unitevi i pomodori pelati, il trito di prezzemolo e basilico e continuate la cottura
per 30 minuti a fuoco moderato. Scolate le vongole dall'acqua e versatele nella padella. Incoperchiate e lasciatele aprire.
Lessate i bucatini in abbondante acqua salata
in ebollizione. Scolateli al dente e versateli in
una zuppiera preriscaldata. Aggiungetevi le vongole con il sugo, mescolate e servite.
Cavatelli
Ingredienti:
Dose per 4 persone
5o0 g farina grano duro;
3 bicchieri di acqua e un pizzico di sale fino.
Preparazione e cottura:

Procedere all' impasto come di consueto, formando un cerchio con la farina mettendoci dentro l'acqua e sale; impastare fino ad
ottenere un impasto molto duro, se
necessario aggiungere altra farina.
Allargare l'impasto con la macchina per la
pasta o a mano con un matterello, fare sfoglia spessore max 4/5 mm., tagliare con il coltello
dei piccoli pezzettini lunghezza 2 cm.,
larghezza 1 cm.; col dito pollice premere leggermente sul pezzettino di pasta e
arrotolare in avanti ottenendo il cosiddetto "cavatello".
Cuocere in abbondante acqua per 4/5 minuti.
Non raffreddare con acqua fredda.
I cavatelli possono essere utilizzati con
diversi condimenti a piacere: sono particolarmente indicati con il sugo di
pomodori freschi cotti e basilico, con il ragù
di carne, con i ceci, con i cavolfiori, con la
pescatrice, con le cozze, etc..

ricetta di "Carmela Forte" - Vasto - 25/08/2004

Cavatelli con gamberetti
Ingredienti:
Dose per 4 persone

500 g di cavatelli freschi;
500 g di gamberetti;
500 g
di pomodori pelati olio extra vergine
...d'oliva; 
piccante e vino trebbiano.
Preparazione e cottura:
Sciacquare i gamberetti, saltarli in tegame
con olio e aggiungere i pelati.
Far cuocere per 20 minuti.
A parte, in acqua salata, lessare i cavatelli e affogarli nel sugo con gamberetti. Aggiungere
un po' di piccante e gustare con un buon
bicchiere di trebbiano.

str. da "Lunarie de lu Uašte"- 2010 -"Li ric. de Za Libbrate"

Cavatelli con la pescatrice
(Cavatille 'nghi la Piscatrèce)

Ingredienti:
500 g di cavatelli;
1 kg. di pescatrice;
una cipolla;
un mazzetto di prezzemolo;
500 g di pomodori pelati;
un bicchiere di vino bianco secco;
sale, pepe e olio.
Preparazione e cottura:
Pulire e lavare con cura il pesce e tagliarlo a pezzi.
In una terrina (tijella de cràte) versare l' olio
e la cipolla tagliata a fettine sottili e farla
rosolare, aggiungere i pezzi di pescatrice e
fare insaporire per 10 m. circa.
Versare il vino bianco, lasciarlo evaporare, aggiungere il pomodoro passato e lasciar
cuocere a fuoco lento
per 15 m. circa.
Se il sugo si rapprende troppo, aggiungere
un pò di acqua. Far cuocere ancora per 20 m.
e filtrare con un colino a maglie non troppo strette. Lessare i cavatelli in abbondante
acqua salata, scolarli e condirli con questo particolare sugo, aggiungendovi una manciata
di prezzemolo tritato. Portare a tavola con la stessa tijella e, ogni commensale si serve da
sé, e... doppe se lecche li baffe.

stralcio da "Lunarie de lu Uašte"- ed. 2005
Cavatelli e pelosi


Dopo aver lavato i pelosi, metterli nella
padella con un battuto con l’aglio, i pomodori mezzi tempi vastesi, un pezzo di peperone
dolce, il prezzemolo e l’olio extravergine di
oliva. Aggiungere la passata di pomodoro e lasciare cucinare a fuoco basso per 40 minuti, ricordandosi, di tanto in tanto, di girare con attenzione il sugo.
A metà cottura salare e attendere che la salsa
sia pronta.
A questo punto fare bollire i cavatelli, scolarli appena “risalgono” e fare terminare la
cottura nella padella con il sugo. Mantecare
con poca acqua di cottura della pasta,
aggiungere una spolverata di prezzemolo
tritato finemente, farcire il piatto con un paio
di pelosi interi, e servire in tavola.
stralcio da art., di N. Del Prete, app. su "La Voce"- 25 nov. 2015
Conchiglie con borragine e alici
Ingredienti:
Dose per 4 persone
20 conchiglioni;
200 g di alici fresche;
500 g di borragine;
200 g di ricotta romana;
60 g di burro, 1 uovo;
4 cucchiai di olio extravergine d'oliva;
mezza cipolla, sale e pepe;
2 rametti di maggiorana, 3 foglie di salvia;
3 cucchiai di formaggio, grana grattugiato.
Preparazione e cottura: 50 minuti.
Cuocere i conchiglioni in abbondante acqua salata in ebollizione; scolarli molto al dente, stenderli sopra una teglia spennellata d'olio
e farli raffreddare.
Preparare il ripieno: pulire le alici e ricavarne
i filetti, lavarli e tagliarli a pezzetti; rosolarli brevemente in una padella antiaderente, spennellata d'olio, insaporirli con un pizzico di sale e pepe e tenerli da parte.
Pulire la borragine, lavarla e scottarla in
acqua
salata in ebollizione; scolarla e tritarla. Sbucciare la cipolla, lavarla e tritarla fine.
In un tegame fondere 20 g di burro e farvi appassire la cipolla tritata senza lasciarla
colorire; aggiungere la borragine tritata, la maggiorana lavata e tritata e rosolarle brevemente, mescolandole con un cucchiaio
di legno.

Mettere il composto in una terrina e farlo raffreddare; aggiungere la ricotta, l'uovo, un pizzico di sale e pepe e mescolare il tutto.
Unirvi, infine, le alici tenute a parte.
Con il ripieno preparato, riempire i
conchiglioni e disporli in una pirofila
spennellata di burro. Nel frattempo, in un tegamino, scaldare il burro rimasto con le
foglie di salvia e distribuirlo sopra la pasta; cospargerla con il formaggio grana grattugiato. Coprire la pirofila con un foglio di carta metallizzata, scaldarla in forno preriscaldato a 180 gradi, per 10 minuti circa e servire subito.
Note e suggerimenti:
In sostituzione della borragine possono essere utilizzati spinaci o bietoline.

da "fam. cristiana" - n. 7/2009 - ric. di Terry e Toni Sarcina   
 
Crostini alla marinara
Ingredienti:
1/2 kg di calamaretti;
1/2 kg di cozze sgusciate;
un po' di polpa di pomodoro;
2 cucchiai di olio extra vergine d'oliva;
2 foglioline di basilico, un po' di peperoncino;
1/2 spicchio d'aglio rosso, prezzemolo;
un pizzico di sale;
12 fette di pane casareccio raffermo tagliate
...a
fette sottili e tostate.
Preparazione e cottura:
Preparare i calamaretti per la cottura:
eliminare gli occhi, svuotarli e lavarli accuratamente, togliere anche la pellicina che
li riveste, lessarli e tagliarli a pezzetti.
A parte fare aprire le cozze a vapore.
Mettere in una padella l'olio e far rosolare
l'aglio. Togliere l'aglio, far raffreddare e
mettere i gambi di prezzemolo tritato e il peperoncino. Rimettere sul fuoco un paio
di minuti e aggiungere il pomodoro.
A cottura ultimata aggiungere le foglioline
di prezzemolo e basilico spezzettato. Unire
le cozze ed i calamaretti.
Stendere l'impasto sulle fette di pane tostate, spruzzare del limone e servire.

Le ricette di Nicola Ranieri, da "il Nuovo Business" n.11 gen. 2009 suppl. del mensile "il Nuovo" - Vasto - n.1/2009


Farfalle al salmone
Ingredienti:
Dose per 4 persone
400 g di farfalle;
150 g di salmone affumicato;
1 scatoletta di caviale rosso;
2 dl di panna, pepe bianco, sale.
Preparazione e cottura 1 ora e 30 minuti:
Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata. Quando bolle immergetevi le farfalle, lasciatele cuocere e scolatele al dente.
Nel frattempo tagliate il salmone a pezzetti, tenetene da parte una cucchiaiata e passate i rimanenti al setaccio. Raccogliete in una
zuppiera il passato di salmone e diluitelo con
la panna liquida scaldata a parte.
Versate nella zuppiera la pasta, mescolate delicatamente, e unitevi i pezzetti di salmone,
il caviale (o il succedaneo "uova di lombo") e insaporite con un pizzico di pepe macinato al momento. Servite ben caldo.
Consigli:
Potete utilizzare altri formati di pasta, anche all'uovo, come ad esempio i tagliolini o le tagliatelle medie. Per ottenere un piatto più saporito potete far saltare metà del salmone
nel burro aromatizzato con uno spicchio
d'aglio. Unitelo poi al resto e profumate con
un ciuffo di prezzemolo tritato.
Fusilli con le seppie alla molisana
Ingredienti:
Dose per 4 persone
350 g di fusilli lunghi bucati;
300 g di seppie;
300 g di passato di pomodoro;
4 cucchiai d'olio d'oliva, sale;
2 spicchi d'aglio tritati;
2 cucchiai di prezzemolo tritato;
1 cipollina tritata;
1 peperoncino piccante tagliato a pezzetti;
Preparazione e cottura:
Pulite bene le seppie e tagliatele a pezzetti tritando invece i tentacoli.
Mettete in un tegame l'olio, l'aglio, la cipolla,
un cucchiaio di prezzemolo tritato, il
peperoncino, i tentacoli delle seppie e fate rosolare. Quando il trito sarà imbiondito, unite
il pomodoro e le seppie, salate e fate sobbollire per il tempo necessario affinchè le seppie divengano tenere, aggiungendo, se necessario,
un pò d'acqua bollente.
Lessate i fusilli in abbondante acqua salata, scolateli, poneteli in una zuppiera, conditeli
con il sugo di seppie, mescolate, cospargeteli
con il secondo cucchiaio di prezzemolo tritato
e servite.

dal volumetto "Alla scoperta dei sapori italiani - Mille e
una Nota 2
" della Coop - copia omaggio - collana ed. 1999
Gnocchetti di gamberi e patate
Ingredienti:
Dose per 4 persone
1 kg di patate;
400 g di gamberi;
farina bianca;
1 scalogno, erba cipollina, pepe, sale;
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva;
100 g di passato di pomodoro;
3 cucchiai di panna fresca;
Preparazione e cottura
1 ora:
Lavate le patate, mettetele in una casseruola
con acqua fredda. Fate prendere l'ebollizione
e cuocete per 35/40 minuti. Lavate i gamberi
in acqua fredda corrente.
Cuocete i gamberi in acqua bollente
leggermente salata, scolateli e sgusciateli.
Sbucciate le patate e schiacciatele
accuratamente con una forchetta. Frullate i gamberi. Aggiustate di sale. Per accelerare i tempi, potete eventualmente usare i
gamberetti surgelati, che scotterete per
pochi minuti in acqua bollente, senza
scongelarli. Sbucciate lo scalogno, tritatelo finemente. Pulite l'erba cipollina, lavatela e spezzettatela.
Riunite in una terrina le patate e i gamberi frullati. Mescolate ed aggiungete la farina
bianca, nella quantità che occorre per avere l'impasto classico, ben sodo, degli gnocchi.
Dividete il composto a mucchietti e con le
mani leggermente infarinate formate dei bastoncini; allineateli sul piano di lavoro e tagliateli a pezzetti lunghi circa 2,5 cm.
In un pentolino soffriggete nell'olio lo scalogno; aggiungete il passato di pomodoro diluito in
poca acqua, salate, pepate e cuccete per 20 minuti. Quasi alla fine versate la panna.
Cuocete gli gnocchetti in acqua bollente salata: scolateli e metteteli in una terrina. Conditeli
con il sugo di pomodoro e panna, spolverate
di erba cipollina e servite subito, ben caldo.
Linguine con baccalà e pane tostato
Ingredienti:
Dose per 4 persone

300 g di linguine;
150 g di baccalà;
50 g di pane tostato;
100 g di pomodorini;
mezza cipolla;
mezzo peperone "cornetto" verde;
olio q. b., mezzo bicchiere di vino bianco secco.
Preparazione e cottura: 
Soffriggere a fiamma bassa nell' olio la cipolla
ed il peperone; appena inizia a soffriggere, aggiungere il baccalà tagliato a pezzetti, far cuocere per cinque minuti, sfumare con mezzo bicchiere di vino e aggiungere i pomodorini.
Nel frattempo avrete messo l'acqua a bollire
ed il pane a tostare nel forno.
Una volta tostato lo sbriciolate e lo mettete da parte. Avendo cura che sia stata cotta al dente, togliete la pasta e la fate saltare nel sughetto
di baccalà, impiattate e servite con una spolverata di pane tostato.

Linguine con moscardini
Ingredienti:
Dose per 4 persone
400 g di linguine;
500 g di moscardini;
2 scalogni, 1 carota piccola;
1 gambo di sedano;
1 spicchio di aglio, 1 rametto di rosmarino;
4 cucchiaiate di vino bianco secco;
4 cucchiaiate di olio extravergine d'oliva;
2 foglie di salvia, 1 ciuffo di prezzemolo;
1 cucchiaio di conserva di pomodoro;
pepe, sale.
Preparazione e cottura 1 ora e 15 min.:
Pulite i moscardini: svuotate il sacco,
eliminate gli occhi, il becco corneo e spellateli; lavateli, asciugateli e tagliateli a listarelle non troppo sottili. Mondate e lavate le verdure e
le erbe. Tritate la carota insieme con gli
scalogni, il sedano, lo spicchio di aglio, le
foglioline di rosmarino, la salvia e il
prezzemolo. Ponete il trito in una casseruola
di terracotta, aggiungete l'olio e lasciatelo soffriggere a fuoco moderato.
Ponete nel recipiente i moscardini,
mescolateli e lasciateli insaporire per qualche minuto nel condimento. Conditeli con una
presa di sale e con un po' di pepe macinato
al momento. Irrorate con il vino e, appena quest'ultimo è evaporato, unite la conserva
di pomodoro disciolta in mezzo bicchiere di
acqua calda. Bagnate con un altro bicchiere
di acqua calda e coprite il recipiente dopo
aver aggiunto ancora una presa di sale. Proseguite la cottura dei moscardini per 1
ora a fuoco moderato.
Lessate la pasta al dente in abbondante
acqua salata in ebollizione; scolatela in una terrina, conditela con il sugo ben caldo, mescolatela con cura e servitela.
Maccheroni alla chitarra
La chitarra è costituita da un telaio di legno, rettangolare, su cui sono tesi, a piccoli intervalli
e nel senso della lunghezza, numerosi fili d' acciaio. Le dimensioni della chitarra sono di
circa 50 centimetri di lunghezza per 25 di larghezza.
Ingredienti:
sfoglia di pasta tirata;
salsa all' amatriciana o il sugo d' agnello;
peperoncino piccante (molto).
Preparazione e cottura:
Sulla chitarra va stesa la solita sfoglia di pasta tirata, col matterello, della misura del telaio, tenuta piuttosto consistente. Passandovi sopra
il matterello, ne cadono lunghe liste quadrangolari. Questi maccheroni "alla
chitarra"
si cuociono come le altre paste e si condiscono in diverse maniere casalinghe. Tuttavia, con la vera chitarra, sono pressoché
d' obbligo o la salsa all' amatriciana o il sugo
d' agnello con molto peperoncino piccante.
Può andare anche con il sugo di pomodoro e pesce. Il peperoncino è una piacevole costante abruzzese; lo trovi in tutti i cibi o quasi.
Maccheroni con melanzane,
cozze e vongole
Ingredienti:
Dose per 4 persone
g 350 di maccheroni;
 1 kg di vongole;
 1 kg di cozze decorticate;
 2 melanzane lunghe;
 g 100 di pecorino;
 6 spicchi d'aglio;
 olio e sale q.b..
Preparazione e cottura:
Mettere a riscaldare l'acqua per la pasta. Nel frattempo far aprire le cozze in una padella
con olio e tre spicchi di aglio schiacciato. In un'altra padella far aprire le vongole con tre spicchi d'aglio e olio. Togliere i frutti aperti e
far ritirare i liquidi di cottura. Far scottare nell'olio bollente le melanzane tagliate a fettine sottili. Unire in una padella grande, a fuoco
vivo, i liquidi ristretti, le cozze, le vongole, le melanzane e la pasta al dente.
Mescolare velocemente e aggiungere
il pecorino. Servire subito.
Maccheroncini con scampi sgusciati
e pomodoro fresco
Ingredienti:
Dose per 4 persone
 
300 g di pasta;
200 g di scampi freschi;
200 g di pomodori;
mezzo bicchiere di trebbiano;
olio, sale e cipolla q.b..
Preparazione e cottura:
Fare imbiondire la cipolla in olio.
Appena inizia a soffriggere sgusciare e aggiungere gli scampi, sfumare mezzo
bicchiere di trebbiano; intanto, dopo aver spremuto le teste degli scampi nel soffritto, preparare con queste circa un litro di brodo
di pesce; buttare i maccheroncini nel soffritto, appena questi si ammorbidiscono aggiungere, poco per volta, il brodo delle teste di scampi.
Proseguire la cottura per 5/6 minuti, versare
nei piatti, spolverare con prezzemolo e servire.
Minestra con scorfano e catalogna
Ingredienti:
Dose per 4 persone
4 scorfani di circa 200 g l'uno;
500 g di catalogna;
200 g di ditaloni rigati;
200 g di pomodori pelati, 1 ciuffo di ...prezzemolo;
3 cucchiai di olio extravergine d'oliva;
2 spicchi d'aglio, 1 filetto d'acciuga;
1 pezzetto di peperoncino rosso piccante;
1/2 bicchiere di vino bianco secco;
3/4 di liro di brodo di pesce;
2 cucchiai di aceto, sale.
Preparazione e cottura: 1 ora e 30 min.
Squamate gli scorfani con l'apposito attrezzo
o con una grattugia, tagliate le spine alla base della testa, staccate le branchie e togliete accuratamente le interiora.
In una casseruola soffriggete nell'olio gli
spicchi d'aglio finemente tritati con il
prezzemolo: aggiungete il filetto d'acciuga,
fatelo spappolare aiutandovi con una
forchetta, quindi mettete gli scorfani ben
lavati e asciugati. Salate e bagnate con l'aceto.
Fatelo evaporare, bagnate con il vino bianco, aggiungete i pomodori passati al setaccio e il peperoncino sbriciolato.
Cuocete per 15 minuti a fuoco basso, poi
mettete in casseruola la catalogna mondata, lavata, asciugata e spezzettata. Versate su
tutto il brodo caldo e cuocete per 40 minuti, a fuoco medio.
Aggiungete la pasta durante l'ebollizione e terminate di cuocere la minestra, che
servirete caldissima.
Consigli:

È facoltativa l'aggiunta di parmigiano
grattugiato. Se vi piace, via dal fuoco
completate la minestra con un filo di olio.
Minestra con totani e patate
Ingredienti:
Dose per 4/6 persone
500 g di totani;
500 g di patate;
120 g di ditalini rigati;
1 spicchio di aglio, 1 gambo di sedano bianco;
4 pomodori, 1 ciuffo di prezzemolo;
4 cucchiaiate di olio extravergine d'oliva;
1,2 litri di brodo, 2 scalogni, pepe, sale.
Preparazione e cottura: 1 ora e 40 min.
Pelate le patate, lavatele e tagliatele a cubetti. Mondate e lavate i totani, asciugateli e
tagliateli a pezzetti.
Lavate i pomodori, pelateli scottandoli per un istante in acqua in ebollizione, privateli dei
semi e tagliateli a filetti.
Lavate, mondate e tritate finemente il sedano con lo spicchio di aglio e gli scalogni. Ponete il trito in una casseruola con l'olio e lasciatelo soffriggere a fuoco moderato.
Unite al trito i pomodori pelati, mescolate,
fateli cuocere per qualche minuto e
aggiungete le patate e i totani. Mescolate il
tutto con un cucchiaio di legno e lasciate insaporire la preparazione per dieci minuti.
Salate, pepate e aggiungete il brodo caldo. Coprite il recipiente e proseguite la cottura,
a fuoco moderato, per 50 minuti.
Aggiungete i ditalini rigati e lasciateli cuocere. Lavate, mondate e tritate finemente il prezzemolo.
Mettete la minestra di totani e patate in una zuppiera preriscaldata, spolverizzatela con il prezzemolo tritato e servitela.
Consigli:
È uno minestra piuttosto insolita ma che verrà certamente apprezzata da chi ama i piatti
della tradizione mediterranea. Potete
sostituire i totani con tranci di scorfano.
Orecchiette con vongole e asparagi
Ingredienti:
Dose per 4 persone

500 g di vongole;
500 g di orecchiette;
200 g di asparagi;
preparato per soffritti;
olio e vino bianco.
Preparazione e cottura:
Sbollentare gli asparagi e metterli da parte.
Fare un soffritto leggero con aglio, mettere le vongole e sfumare con vino bianco fino a farle aprire.
Nel frattempo far bollire l'acqua, salarla,
mettere le orecchiette, farle cuocere per
circa sette minuti, scolarle, versarle nella
padella con gli asparagi, e far saltare il tutto.
Pappardelle al ragù di pesce
e salsa alle erbe
Ingredienti:
Dose per 4 persone
- tempo di preparazione
...40 min.
300 g di pappardelle all'uovo;
500 g di vongole;
200 g di calamari piccoli;
200 g di fagiolini;
200 g di cimette di broccoletti;
un mazzetto di prezzemolo, uno spicchio
...d'aglio;
4 cucchiai di olio d'oliva extravergine, sale;
Per la salsa:
un mazzetto di basilico, un mazz. d'erba
...cipollina;
3-4 rametti di prezzemolo;
un cucchiaio di pinoli;
1 dl d'olio extravergine, sale.
Preparazione e cottura: 
Preparare la salsa: porre i pinoli nel
bicchiere del frullatore, frullarli un po', unirvi
il basilico, il prezzemolo e l'erba cipollina
lavati, un pizzico di sale e l'olio; frullare sino
a ottenere una salsa omogenea.
Spuntare i fagiolini, pulire i broccoletti,
lavarli e dividere a pezzetti i fagiolini e a
cimette piccole i broccoletti.
Lavare le vongole e tenerle immerse in abbondante acqua fredda per alcune ore. Scolarle, metterle in un tegame, unirvi uno spicchio d'aglio sbucciato, un po' di
prezzemolo tritato, 2 cucchiai d'olio e farle
aprire, a fuoco moderato e a recipiente
coperto, scuotendo di tanto in tanto il
tegame; toglierlo dal fuoco, staccare i
molluschi, eliminare i gusci e le vongole eventualmente rimaste chiuse, filtrare il
liquido di cottura e tenerlo da parte.
Pulire i calamari, dividerli a piccoli pezzi e rosolarli brevemente in un tegame con l'olio rimasto; aggiungere le vongole, un poco del
loro liquido di cottura, farle scaldare e salare,
se necessario.
In una pentola portare a ebollizione abbondante acqua, salarla e aggiungere i
fagiolini e i broccoletti; dopo 2 minuti, unire le pappardelle e terminare la cottura. Scolare le pappardelle con le verdure al dente, condirle
con il ragù di pesce e con la salsa alle erbe, aggiungendo qualche cucchiaio d'acqua di
cottura della pasta.
Note e suggerimenti: Gli ortaggi utilizzati possono essere sostituiti con altre varietà, secondo il periodo stagionale.

da "fam. cristiana" - n. 38/2008, ric. di Terry e Toni Sarcina 
Passata di faioli
con scampi e taglierini freschi
Ingredienti:
Dose per 4 persone
 
200 g di fagioli cannellini;
12 scampi di media pezzatura;
300 g di taglierini tagliati in pezzetti di circa
...2 cm.;
1 bicchiere di vino bianco secco;
olio, aglio, pepe trito rosso.
Preparazione e cottura: 
Lessate i fagioli.
A parte preparate, a fiamma bassa, un
soffritto con olio, aglio e pepe trito e scampi precedentemente sgusciati, fate saltare il

tutto ed aggiungere il vino a cottura quasi ultimata. Scolate i fagioli e frullatene la metà.
Nel frattempo lessate i taglierini, metteteli
nella padella con gli scampi, fate saltare il composto per un minuto circa, versate nei
piatti aggiungendo un cucchiaio dei fagioli
interi ed un cucchiaio dei fagioli frullati.

Passatelli
succo di rucola, aringa e salsa al nero
Ingredienti:
Dose per 4 persone

aringa;
 rucola, e del nero di seppia;
240 gr di parmigiano;
180 gr di pane;
 6 uova, 1/2 limone;
  farina, sale, noce moscata q.b..
Preparazione e cottura:
Formiamo i nostri passatelli, tagliamo l'aringa
a cubetti, frulliamo 4 mazzi di rucola con dell'acqua e saliamo per poi filtrare il composto.
Nel saltiere (dal francese sautoir, casseruola
per far "saltare" carne e pesce, con bordi bassi
e dritti, dotata di un manico e di un fondo
spesso), poniamo un poco di acqua di cottura
e l'aringa affumicata tagliata, il succo di rucola. Scolare i passatelli e mantecare con dell'olio poi attorno al piatto adagiamo un giro di nero di seppia allungato con poca acqua e olio
emulsionati insieme.

da "Consumatori", mensile dei soci Coop - n. 4 - maggio 2013
Pasta con le sarde
(I piatti salvacuore dei cardiologi)
Ingredienti per i persona:
1oo g di sarde sfilettate;
70 g di bucatini;
1 rametto di finocchio selvatico;
10 g di pinoli;
15 g di uvetta sultanina;
1/2 spicchio d'aglio;
1/2 bustina di zafferano;
1 fettina di cipolla;
50 g di pomodorini freschi;
5 g d'olio extravergine d'oliva;
sale grosso.
Preparazione e cottura:
Bollisci in acqua salata il finocchietto selvatico, poi scolalo, conservando l'acqua nella quale
poi cuocerai la pasta (bucatini). In una
padella fai un soffritto di cipolla e aggiungi i rametti più teneri tritati del finocchio. Pulisci
le sarde e uniscile al soffritto, spezzettandole
con un cucchiaio di legno. Aggiungi se
necessario, qualche cucchiaio d'acqua del finocchio e completa la cottura con uva sultanina, pinoli e zafferano. Taglia a dadini i pomodori e aggiungili al sugo. Porta a
ebollizione l'acqua di cottura del finocchio,
cuoci i bucatini, scolali al dente e condiscili
con le sarde, aggiungendo 1/2 cucchiaio d'olio extravergine d'oliva, se necessario.
Ricetta siciliana a cura di Antonio Saitta, azienda ospedaliero-universitaria Policlinico di Messina, delegato Siprec della Sicilia.
aprile 2012
Pasta e fagioli con le vongole
Ingredienti:
Dose per 4 persone
300 g di maccheroncini;
800 g di vongole;
1 scatola di fagioli borlotti;
1 spicchio di aglio, 1 cipolla piccola, 1 scalogno;
1 gambo di sedano, 1 ciufffetto di prezzemolo;
1 peperoncino rosso, 6 pomodori pelati;
6 cucchiai di olio extravergine d'oliva; sale.
Preparazione e cottura:
1 ora e 30 min.
Mettete a bagno le vongole per circa 1 ora in acqua tiepida con un po' di sale. Lavate,
asciugate e tritate finemente il gambo di
sedano insieme con lo spicchio di aglio, la cipolla,
lo scalogno e il peperoncino piccante.
Ponete il trito in una casseruola di terracotta, aggiungete 4 cucchiai d'olio e lasciatelo
soffriggere dolcemente. Unite allora i
pomodori pelati schiacciati con la forchetta,
una presa di sale, 2 bicchieri di acqua calda, coprite il recipiente e continuate la cottura, a calore moderato, per 30 minuti.
Nel frattempo scolate i fagioli dal loro liquido
di conservazione e risciacquateli sotto l'acqua corrente; teneteli da parte. Mondate, lavate e tritate finemente il prezzemolo. Lavate bene
le vongole, spazzolatene i gusci e mettetele in
una padella; coprite col coperchio e fatele
aprire su fuoco vivace.
Quando sono tutte aperte, scolate le vongole, filtratene il liquido di cottura con una pezzuola
e tenetelo da parte.
Sgusciate le vongole e unite i molluschi al sugo
di pomodoro; proseguite la cottura a fuoco
basso per 10 minuti.
Quindi unite anche i fagioli e l'acqua di cottura delle vongole. Regolate di sale e pepate,
mescolate e salsciate sobbollire.
Nel frattempo lessate la pasta
(maccheroncini), scolatela al dente e unitela al sugo; aggiungetevi il prezzemolo e il rimanente olio e servite.
Pasta al tonno con limone
Questo è un piatto superveloce e freschissimo, ideale per quando si ha poco tempo o fa molto caldo.
Ingredienti:
Dose per 4 persone

500 g di spaghetti;
500 g di tonno all'olio di oliva in scatola
...300 g;
2 limoni (ben succosi), prezzemolo;
olio extravergine di oliva, 2 cucchiai di sale.
Preparazione e cottura:
Sminuzzare il tonno dopo aver scolato l'olio
di oliva dalla confezione e metterlo in una
ciotola (anche un piallo fondo va bene).
Aggiungere il succo dei due limoni avendo
cura di eliminare i semi e due cucchiai di olio extravergine. Tritare il prezzemolo fresco in quantità abbondante dopo averlo ben lavato
e aggiungerlo al resto.
A questo punto salare sino al gusto
desiderato. Cuocere gli spaghetti, ma va benissimo anche la pasta corta come farfalle
o mezze maniche, scolare a cottura ultimata
e amalgamare bene a freddo con il
condimento (non mantecare).
















Penne rigate ai frutti di mare
Ingredienti:
1 kg di penne rigate;
2 kg di frutti di mare, (cozze, vongole, ecc.);
300 g. di gamberetti;
500 g. di pesce, bianco spinato;
1,2 kg di pomodori, freschi passati;
200 g. di olio extravergine;
30 g. di prezzemolo tritato;
25 g. di spicchi d'aglio tritato.
Preparazione e cottura:
Rosolare l'aglio nell'olio, aggiungere il pesce
bianco tagliato a tocchettini, i ganberetti, le
cozze e le vongole sgusciate.
Aggiungere i pomodori e far cuocere per 30 minuti.
Lessare in acgua salata le penne rigate.
Condire e guarnire con il prezzemolo tritato aggiungendo alla pasta, se gradito, delle gocce
di olio crudo.

Le ricette di Nicola Ranieri, da "il Nuovo Business" n.6 agosto 2008 suppl. del mensile "il Nuovo" - Vasto - n.8/2008














Pennette al verde in salsa di pesce
Ingredienti:
Dose per 4 persone
400 g di pennette rigate;
200 g di filetti di nasello;
1 mazzetto di basilico;
1 bicchiere di olio extravergine d'oliva;
50 g di pinoli;
2 gherigli di noce;
2 spicchi d'aglio;
1/2 bicchiere di panna fresca;
2 limoni;
pepe, sale.
Preparazione e cottura: 45 minuti
Lavate i filetti, lasciateli sgocciolare e fateli lessare in acqua in ebollizione leggermente salata.
Mondate il basilico, lavate le foglie e
asciugatele. Ricavate da un limone alcune striscioline di scorza, spremetelo e filtratene
il succo; tagliate l'altro a fettine.
Scolate il pesce e tagliatelo a pezzetti. Ponete
nel mixer il basilico (meno qualche ciuffetto
che servirà per guarnire), i pinoli, i gherigli di noce, l'olio, il succo del limone, l'aglio e il pesce lessato. Condite con un pizzico di pepe e una presa di sale.
Frullate qualche istante e aggiungete la
panna. Mescolate accuratamente per ben
amalgamare gli ingredienti.
Lessate la pasta in acqua salata in ebollizione. Scolatela al dente e versatela in un piatto da portata. Amalgamatevi la salsa, guarnite con
le fettine di limone, le striscioline di scorza, il basilico e servite.
Pennette al filetto di sgombro
Ingredienti:
Dose per 4 persone
500 g di pennette;
4 sgombri;
1 cipolla, 250 g di pomodoro;
pecorino o parmigiano.
Preparazione e cottura:
Imbiondire la cipolla affettata.
A parte pulire, deliscare e ridurre in filetti gli sgombri da aggiungere alla cipolla imbiondita. Aggiungere 250 g di pomodoro e cucinare a
fuoco lento per quindici minuti. A parte lessare
in acqua salata le pennette e dopo la cottura versarle nella padella per amalgamare tutti gli ingredienti.
Spolverare con pecorino o parmigiano.

da "Lunarie de lu Uašte"-2010 -"Li ricette de Za Libbrate"


Pennette con baccalà e olive nere
Ingredienti:
Dose per 4 persone
400 g di pennette;
350 g di baccalà già ammollato;
2 foglie di alloro, 6 pomodori perini;
2 cucchiaiate di olive nere;
1/2 bicchiere di vino bianco secco
1 pezzetto di peperoncino rosso piccante;
4 cucchiaiate di olio extravergine d'oliva;
1 ciuffo di prezzemolo, 2 cipollotti novelli,
...sale.
Preparazione e cottura: 1 ora e 30 min.
Lavate il baccalà, diliscatelo con cura,
spellatelo, tagliatelo a pezzi e asciugatelo
bene con un canovaccio. Pelate i pomodori
dopo averli immersi per qualche istante in
acqua in ebollizione, privateli dei semi e
tagliateli a filetti.
Mondate i cipollotti, tritateli e fateli
soffriggere in una casseruola con l'olio.
Quando si sono appassiti unite il baccalà, rimescolatelo e lasciatelo rosolare per una
decina di minuti mescolando spesso.
Irrorate con il vino bianco, lasciatelo
evaporare e unite i pomodori, il peperoncino,
le foglie di alloro e un mestolo di acqua calda. Condite con una presa di sale, coprite il recipiente e continuate la cottura, a fuoco moderato, per circa un'ora, aggiungendo, se necessario, qualche cucchiaiata di acqua
calda. Lessate le pennette in abbondante
acqua salata in ebollizione. Nel frattempo mondate e lavate il prezzemolo e tritatelo finemente. Scolate la pasta al dente e
versatela direttamente nel recipiente contenente il sugo con il baccalà. Unite il prezzemolo tritato, le olive nere, rimescolate
più volte e servite in tavola subito dopo aver travasato la pasta in un piatto da portata.

Pennoni alla zucca gialla,
scampi e vongole
Ingredienti:
Dose per 4 persone

350 g di pennoni;
200 g di zucca gialla;
500 g di pomodorini pachino;
500 g di scampi;
500 g di vongole veraci;
1/3 di bicchiere di vino bianco secco;
cipolle, sedano, carote, prezzemolo.
Preparazione e cottura:
Fate cuocere 200 grammi di polpa di zucca
gialla, frullarla e metterla da parte.
Preparare un leggero soffritto con cipolle,
sedano e carote.
Una volta imbiondito, aggiungere gli scampi
e le vongole.
Appena il tutto inizia a soffriggere
nuovamente, sfumare il tutto con il vino
bianco secco, aggiungere i pomodori e far
cuocere per due, tre minuti.
Nel frattempo far cuocere i pennoni in abbondante
acqua, scolare, far saltare nel soffritto e mantecare il tutto con la zucca
precedentemente frullata, distribuire nei
piatti ed aggiungere una spolverata di prezzemolo.


....................... Trionfo "Marino"
Ingredienti:
Dose per 4 persone
250 g. di tagliolini all'ortica;
4 scampi;
4 cicale (li panocchie);
300 g di cozze;
300 g di vongole;
300 g di calamaretti;
300 g di pomodorini pachino;
1 spicchio d'aglio;
1/2 bicchiere di olio extra vergine d'oliva;
prezzemolo tritato;
1/2 bicchiere di vino bianco;
1 pizzico di pepe bianco e sale grosso.
Preparazione e cottura:
Friggere olio e aglio, aggiungere i frutti di
mare, poi vino bianco, pomodorini ed un
pizzico di sale. Attendere cottura e versare
in teglia tagliolini già lessati.
Spadellare rimescolando e servire ornando
il piatto con in bella evidenza valva (guscio)
di capesante.
E' un vero trionfo di gusto e di vista.
Buon appetito!

da "Lunarie de lu Uašte" - ed. 2006 - ric. di Za Libbrate


Sagnitelle e pelosi (particolari granchi di scoglio)
.......(Sagn'appezzàte nghi lu bbaccalà)
Sagne stracciate al sugo di baccalà

È un piatto molto antico e può essere fatto
con sagne di farina integrale, farina di fiore o
di grano duro. La salsa di baccalà può essere
in bianco o al pomodoro.
Ingredienti:
400 g di farina integrale;
400 g di baccalà già spugnato;
olio extravergine d'oliva, pepe e sale;
un bicchiere di vino bianco;
uno spicchio d'aglio, prezzemolo, acqua.
Preparazione e cottura:
Mettete a rosolare aglio ed olio in una
casseruola aggiungendo il baccalà appena
l'aglio risulterà imbiondito. Fate rosolare il baccalà, sminuzzandolo poco alla volta, aggiungete il prezzemolo, versate il vino e
fate asciugare. A parte, ottenuta la sfoglia dall'impasto, stracciatela in maniera irregolare sino ad ottenere le sagne e fatele cuocere in
acqua abbondante.
Versate la pasta (sagn'appezzàte) in una zuppiera, aggiungendo la salsa preparata in precedenza al baccalà con l'aggiunta di una spolverata di pepe e prezzemolo tritato.

da "Lunarie de lu Uašte"- ed. 2007 - "Li ric. de Za Libbrate"
Spaghetti alla vastese con polpi
Ingredienti:
Dose per 6 persone
650 g di spaghetti;
400 g di polpi;
3 cucchiai di olio di oliva;
1/2 cipolla;
prezzemolo;
100 g di pecorino;
vino bianco trebbiano;
500 g di pelati passati;
pepe e sale.
Preparazione e cottura:
Mettere a soffriggere in una casseruola la
cipolla ridotta a fettine.
Non appena indoreranno unire i polipi
spezzettati lasciando cuocere lentamente e bagnandoli di tanto in tanto con del vino Trebbiano.
A cottura avvenuta, aggiungere il pomodoro pelato passato ed il prezzemolo tritato
finemente, coprire il tutto e portare
il fornello ad una fiamma labile (il pomodoro
deve risultare cremoso). Lessare, a parte, gli spaghetti in acqua poco salata, scolarli al dente
ed unirli ai polipi mantecando con il pecorino.

da "Lunarie de lu Uašte"- ed. 2001 
Spaghetti alle vongole
Ingredienti:
Dose per 4 persone
400 g di spaghetti;
800 g di vongole;
800 g di pomodori perini, 1 ciuffo di
...prezzemolo;
2 rametti di basilico, 1 spicchio d'aglio;
1 peperoncino piccante
olio extravergine d'oliva, pepe, sale.
Preparazione e cottura: 1 ora e 30 min.,
più il tempo per le vongole
Spazzolate e lavate accuratamente le vongole. Tenetele a bagno in acqua tiepida leggermente salata e lasciatele stare così per 2-3 ore senza toccarle. Ponetele in una padella e lasciatele aprire su fuoco vivace a recipiente coperto. Scottate i pomodori in acqua bollente. Togliete
la pellicina, tagliateli, eliminate i semi e
tagliateli a filetti. Quando le vongole si sono aperte, staccate i molluschi dalle valve (meno qualcuna che terrete intera), filtratene il
liquido e tenete il tutto da parte. Mondate,
lavate e tritate prezzemolo e basilico. Mettete
sul fuoco una casseruola con 3 cucchiaiate
d'olio e lo spicchio d'aglio schiacciato.
Unitevi il liquido delle vongole e lasciatelo
ridurre a qualche cucchiaiata. Aggiungete i pomodori, un pizzico di pepe e sale, il
peperoncino a pezzetti e lasciate cuocere a
fuoco vivace per 10 minuti. Versate le vongole nella casseruola, abbassate il fuoco e lasciate ridurre un poco la salsa. Lessate gli spaghetti
in abbondante acqua salata in ebollizione. Scolateli al dente, versateli in un piatto da portata, condite con la salsa, spolverizzate con
il trito di prezzemolo e basilico. Mescolate e servite subito.


Spaghetti alle vongole

(I piatti salvacuore dei cardiologi)
Ingredienti per 1 persona:
70 g di spagherti;
200 g di vongole veraci con guscio (50 g netti);
1 spicchio d'aglio;
1 ciuffo di prezzemolo;
1o g d'olio extravergine d'oliva;
1 g di sale.
Preparazione e cottura:
Lava accuratamente le vongole, eliminando quelle che non si chiudono quando vengono toccate, lasciale spurgare per circa un'ora.
Fai rosolare lo spicchio d'aglio nell'olio, aggiungendo il peperoncino a pezzetti e poi le vongole.
Quando si saranno aperte, scolale dal condimento, sgusciale, tranne qualcuna e
filtra il liquido di cottura.
Rimetti nel tegame le vongole e il condimento.
In una pentola porta a ebollizione l'acqua,
salala e cuoci gli spaghetti.
Aggiungili alle vongole e al loro condimento,
fai scaldare a fuoco basso e aggiungi il
prezzemolo tritato.

Ricetta campana a cura di Massimo Cafiero, unità operativa di
medicina interna ospedale Mondaldi di Napoli, delegato Siprec
della Campania. aprile 2012


Spaghetti al sugo di scampi


Ingredienti:
750 g di spaghetti o linguine o rigatoni;
6 scampi, 400 g scampetti sgusciati;
1 dl olio d'oliva extravergine, 2 spicchi di aglio;
300 g pomodoro a pezzetti, 200 g pomodori
...passati;
mezzo bicchiere di vino bianco secco;
brandy, farina 00, prezzemolo, sale e
...peperoncino.
Preparazione e cottura:
Pulite gli scampi e versateli in una padella,
nella quale s'è fatto rosolare l'aglio con l'olio. Versate il sale e coprite. Appena rosolati, aggiungete gli scampetti sgusciati, salati ed infarinati in precedenza, e fateli rosolare aggiungendo un po' di vino bianco. Aggiungete
a questo punto il pomodoro e fate cuocere.

Quindi mettete gli scamponi da parte e
teneteli in caldo. Contemporaneamente
cuocete al dente gli spaghetti, versateli nella padella con gli scampi e rimettete sul fuoco
sino all'assorbimento del liquido di cottura. Servite caldo con una spolveratina di
prezzemolo tritato.

da "Lunarie de lu Uašte" - ed. 2006 - ric. di "Za Libbrate"

Spaghettini al tonno
Ingredienti:
Dose per 4 persone
400 g di spaghettini;
100 g di tonno sott'olio;
1 cucchiaiata di capperi sott'aceto;
2 filetti d'acciuga sott'olio;
1 limone, 1 cucchiaino di origano;
olio extravergine d'oliva, pepe, sale.
Preparazione e cottura:
20 min.
Lessate gli spaghettini in abbondante acqua salata in ebollizione. Scolateli al dente,
passateli sotto l'acqua per raffreddarli, sgocciolateli molto bene e versateli in una
terrina. Tritate i capperi (meno una decina
che serviranno per guarnire) e riducete i
filetti di acciuga in poltiglia.
A parte, sminuzzate il tonno con una
forchetta, aggiungetevi i filetti d'acciuga e i capperi tritati. Spremete il limone e filtratene
il succo. Diluite il miscuglio preparato con 3 cucchiaiate d'olio e il succo di limone,
mescolando. Completate la salsa con l'origano,
il sale e un pizzico di pepe macinato al
momento. Versate la salsa sugli spaghetti, mescolate bene, aggiungete i capperi interi e servite in tavola.
Consigli:
Per la preparazione di questo piatto potete
usare anche del tonno conservato al naturale
e, insieme ai capperi, tritare alcune olive verdi snocciolate.

Spaghetti con acciughe e olive
Ingredienti:
Dose per 4 persone
400 g di spaghetti;
4 filetti di acciuga dissalati;
100 g di olive nere;
1 cipollina;
1 spicchio d'aglio;
1 ciuffo di prezzemolo;
1 pezzetto di peperoncino piccante;
4 cucchiaiate di olio extravergine d'oliva;
sale.
Preparazione e cottura:
20 minuti.
Mondate e lavate la cipollina e tritatela con
l'aglio e il peperoncino. Fate appassire il trito
su fuoco moderato in una casseruola
a cui
avete aggiunto l'olio. Snocciolate le olive.
A parte schiacciate i filetti d'acciuga con una forchetta, uniteli al soffritto insieme alle olive snocciolate e lasciate cuocere per qualche
minuto. Mondate, lavate e tritate il
prezzemolo. Lessate gli spaghetti in
abbondante acqua salata in ebollizione,
scolateli al dente, versateli in una terrina e conditeli con l'intingolo preparato. Prima di servirli cospargeteli con il prezzemolo tritato.
Consigli:

Potete scolare la pasta molto al dente e finire
di cuocerla, a fuoco vivace, nella casseruola col soffritto. Il sapore "forte" del condimento ne verrà esaltato.
Strozzatreti (affogata di) al sugo di pesce
(Affogata di Strozzapridde)

Ingredienti:
Dose per 4 persone

8 seppioline (siccitèlle);
8 cicale (panocchie);
1/2 kg di vongole (ciocchele);
300 g di strozzapridde ( pasta fresca);
250 g di pomodori pachino (a lécine);
250 g di polpa di pomodoro;
olio d'oliva extravergine;
aglio, prezzemolo.
Preparazione e cottura:
In tegame scaldare l'olio d'oliva e aggiungere seppioline spezzettate, attendere
l'evaporazione acqua e aggiungere panocchie, ridotte in due o tre pezzi ciascuna ed aglio.
Aggiungere polpa di pomodoro e pomodorini.
Affogare gli strozzapreti già lessati,
aggiungere prezzemolo triturato e servire con
o senza peperoncino piccante.

da "Lunarie de lu Uašte" - ed. 2006 - ric. di "Za Libbrate"
Tagliatelle alle seppie
Ingredienti:
Dose per 4/6 persone
400 g di tagliatelle;
2 seppie di media grandezza;
400 g di pomodori, 2 spicchi d'aglio;
4-5 cucchiaiate di olio extravergine d'oliva;
1 bicchiere di vino bianco secco, pepe, sale.
Preparazione e cottura: 20 min.
Pulite accuratamente le seppie: togliete l'osso,
il becco corneo e lo stomaco, tenendo da parte
un solo sacchetto con l'inchiostro. Lavatele a lungo sotto acqua corrente e spellatele. Lasciatele sgocciolare e tagliatele a strisce
sottili.
Tritate gli spicchi d'aglio e poneteli in
un tegame insieme all'olio. Aggiungete i
pomodori pelati, dopo averli immersi per un istante in acqua bollente, e privati dei semi.
Appena i pomodori sono appassiti, aprite il sacchetto con l'inchiostro e versatelo nel
tegame. Salate, pepate e unitevi le seppie.
Irrorate con il vino e lasciatelo evaporare a
fuoco vivace; aggiungetevi l'acqua calda necessaria a coprire le seppie, abbassate il
fuoco e lasciate cuocere per 30 minuti, mescolando di tanto in tanto.
Lessate le tagliatelle in abbondante acqua
salata in ebollizione e scolatele al dente.
Ponetele in un piatto da portata caldo e aggiungetevi il sugo con le seppie.
Mescolate delicatamente e servite ben caldo.
Tagliolini agli scampi
Ingredienti:
300 g. di tagliolini, secchi all'uovo;
80 g di olio extravergine;
1 spicchio d'aglio rosso;
1 kg di scampi sgusciati;
1 bicchierino di brandy, 1 cucchiaino di curry;
2 bustine di zafferano;
1/2 mandorla amara di Navelli;
50 g. di parmigiano;
sale q.b.
Preparazione e cottura:
Rosolare in una teglia l'olio con lo spicchio
d'aglio, buttarvi gli scampi lavati ed aperti.
Fiammeggiare con il brandy ed il curry, aggiungervi lo
zafferano, la mezza mandorla tritata ed il prezzemolo tagliuzzato.
In abbondante acqua salata cuocere i
tagliolini. Sgocciolarli e condirli con la salsa preparata ed aggiungervi del parmigiano.

Le ricette di Nicola Ranieri, da "il Nuovo Business" n.11 gennaio 2009 suppl. del mensile "il Nuovo" - Vasto - n.1/2009

Triangolini (Taccunèlle )
al pomodoro fresco
Ingredienti:
Dose per 4 persone
5o0 g farina grano duro;
2 bicchieri di acqua;
un pizzico di sale fino.
Preparazione e cottura:

Procedere all' impasto come di consueto, formando un cerchio con la farina mettendoci dentro l'acqua e sale; impastare fino ad ottenere un impasto molto duro, se necessario aggiungere altra farina.
Allargare l'impasto con la macchina per la pasta o a mano con un matterello e fare strisce da 4/5 cm. largh., lunghezza a volontà, spessore max 2 mm.
Tagliare con il coltello le strisce a triangolini e cuocerli in abbondante acqua per 2 minuti.
Raffreddare con abbondante acqua fredda.
Sono particolarmente indicati con il sugo di pomodori freschi cotti e basilico, a crudo, anche con sugo di pesce.

ricetta di "Carmela Forte" - Vasto - 25/08/2004
Triangolini, ceci e panocchie
(Taccunèlle
cic' e panocchie)
Ingredienti:
100 g di tacconelle di farina di grano duro;
100 g di ceci secchi;
panocchie dell'Adriatico;
100 g di pelati;
100 g di olio extra vergine d'oliva;
1 spicchio di aglio;
1 sedano;
prezzemolo e sale.
Preparazione e cottura:
Fate rosolare l'aglio, adagiate le panocchie e dopo qualche minuto i pelati opportunamente tagliuzzati. Aggiungete un litro d'acqua, i ceci (precedentemente ammollati), il sedano e fate bollire fino alla cottura.
Versate le tacconelle e fatele cuocere cospargendo il tutto di prezzemolo.
Fate riposare per almeno 10 minuti e servite in terrine di coccio.

da "Lunarie de lu Uašte" - 2008 - ric. di Za Libbrate