Città limitrofa di Vasto
San Salvo: Personaggi
Gianfranco Bevilacqua - Scultore, pittore e grafico
http://www.gianfrancobevilacqua.blogspot.it
cell: 39  3203261751    -  E-mail: gianfrancobevilacqua@yahoo.it
 
 
Gianfranco Bevilacqua nato a San Salvo nel 1943, ha vissuto a Vasto (Marina)
l’infanzia e gli anni della formazione giovanile. Nel 1970, per lavoro, si è trasferito
a Siracusa, dove vive e opera. Si è diplomato presso il Liceo Artistico di Pescara.
 
Gianfranco Bevilacqua è nato a San Salvo l'1 gennaio 1943.
Ha trascorso l'infanzia e gli anni giovanili (quasi un trentennio) a Marina di Vasto.
A Pescara ha frequentato il Liceo Artistico e la facoltà universitaria di Architettura.
Dal 1970 vive e lavora a Siracusa, dedicandosi alla scultura, alla pittura e alla grafica.
Il suo curriculum artistico vanta numerosi premi e riconoscimenti ricevuti in occasione di rassegne d'arte e mostre personali e collettive.
È stato segnalato da prestigiose riviste specializzate e di cultura varia che ne hanno pubblicato i lavori più significativi.
Critici e scrittori qualificati hanno unanimemente riconosciuto l'originalità e la validità della sua arte.
Sue opere impreziosiscono numerose collezioni pubbliche e private, sia in Italia che all'Estero.
Ha esposto le sue opere in numerose mostre, personali e collettive, in varie città italiane ed estere e più volte anche a Vasto.
Da molti anni viene costantemente invitato con sue opere presepiali al “Natale in Arena” di Verona, e per lo stesso tema, a Taormina, a Massa Martana (PG) e altrove, riscuotendo ampio consenso e significativi riconoscimenti.
E' molto legato alla sua terra natia, alla cultura e alle tradizioni locali e d'estate trascorre le vacanze nella casa paterna di Vasto Marina e piacevoli ore in riva al mare, magari tracciando bozzetti della costa e dei suoi trabocchi.

Esposizioni permanenti
Le Opere di Gianfranco Bevilacqua sono esposte nelle gallerie:
Art Gallery "Aphrodite" - Follonica
Galleria d'Arte "Ramundo" - Vasto
Galleria "Roma" - Siracusa
Galleria d'Arte "Il Saggiatore" - Roma
Galleria d'Arte "La Vite" - Catania


Mostre: Personali e Collettive di Gianfranco Bevilacqua
  Personali
1983
• Personale di pittura e scultura - Camera di Commercio - Siracusa.
1993
• Personale di pittura e scultura - Ex Chiesa di Cavalieri di Malta - Siracusa.
• Personale di scultura - Galleria Le Saline - Massa Marittima - Grosseto.
  • Personale di scultura - Galleria Il Candelaio - Firenze.
1994
• Mostra personale - Galleria del Sempione - Arona.
1995
• Personale di grafica e scultura - Saletta d'arte F. Palizzi - Vasto.
1997
• Singolare-Plurale - Galleria Il Saggiatore - Roma.
1998
• Personale di scultura - Saletta d'arte F. Palizzi - Vasto.
• Personale di pittura e scultura - Palazzo Duchi di Santo Stefano - Taormina.
1999
• Personale di scultura Galleria Roma - Siracusa.
2000
• Personale di scultura Galleria Roma - Siracusa.
2004
• Personale di scultura Galleria Roma - Siracusa.
2007
Mostra Sculture e Ceramiche - Materia, Forma, Colore - Sala Mattioli - Vasto.
2008
Mostra Sculture di terracotta - Sala Mattioli - Vasto.
   
  Collettive
1992 • Premio Arte Mondadori-Milano-Esp. Intern. Artisti Contemporanei-Pal. degli Affari - Fi.
1993 • I° Premio Europa Unita - Sassari.
  • 18° Concorso Internazionale di Pittura e scultura - La Telaccia d'Oro - Torino.
1994 • Ia Biennale d'Arte Siciliana - Vittoria.
1995 • Primavera Barocca - Infiorata - Palazzo Nicolaci - Noto.
  • Concorso Internazionale di Pittura e scultura Etruria Arte - Venturina Li.
1996 • Concorso Internazionale di Pittura, Grafica, Scultura Città di Cortemaggiore.
1997 • I luoghi del sentimento - Galleria Contemporanea - Siracusa.
  • Autunno Arte 97, III Edizione - Acireale Ct.
  • Prebiennale di Arte Sacra - Cesenatico.
  • La Terracotta nell'Arte del Presepe in Sicilia Palazzo Duchi di Santo Stefano - Taormina.
1998 • Frammenti del Gesto - Spazio espositivo delle Porte di Ortigia - Siracusa.
  • I colori del Sacro - Galleria Roma - Siracusa.
  • Immagini, colori, profumi del Medit.-III Conc. Reg. di Pit. e Scult.-Niscemi- Caltanissetta.
  • La Luce del Sascro - 2a Mostra d'Arte Sacra - Vittoria.
  • Biennale Internazionale d'Arte Città di Locri - Locri.
1999 • Collettiva d'Arte, Pittura e Scultura - Galleria Roma - Siracusa.
2000 • Il dono della Luce - Galleria Civica, ex chiesa S. Maria di Montevergine - Siracusa.
2001 • La Terracotta nell'Arte del Presepe in Sicilia - Fondazione Mazzullo - Taormina.
2002 • Mostra Trinacria d'Arte - Galleria Amici dell'Arte - Catania.
2003 • Mostra d'Arte Contemporanea" - Mediterranea Art Gallery - Siracusa.
2004 • 10a Edizione La Terracotta nell'Arte del Presepe in Sicilia - Fond. Mazzullo|- Taormina.
  • Collettiva d'Arte, Pittura e Scultura - a cura d C. Brancato - Galleria Roma - Siracusa.
2007 • Le forme del mito - Mostra di Scultura - a cura di C. Brancato - Galleria Roma - Siracusa.

Rassegna intenazionale del Presepio presso l'Arena di Verona
Gianfranco Bevilacqua è stato invitato più volte a presentare le sue opere presepiali alla "Rassegna Internazionale del Presepio nell'arte e nella Tradizione", presso l'Arena di Verona.

 
Museo Internazionale di Betlemme
Gianfranco Bevilacqua. Una sua opera è stata scelta e collocata nel Museo Internazionale
di Betlemme, promosso dall'UNESCO.
 

Grande successo a Vasto - Sala Mattioli - 14/21 Luglio 2007
della Mostra Sculture e Ceramiche
:
Materia, Forma, Colore, l’anima visibile del mondo
di Gianfranco Bevilacqua e Giuseppe Franco Pollutri
Gianfranco Bevilacqua e Giuseppe Franco Pollutri, grandi amici, per decenni hanno prodotto, ognuno con un percorso diverso e parallelo, per sé e per gli altri, manufatti e simboli, immagini e forme. Traccia segnica e testimonianza di una vita spesa nell’intento, profondamente antropico, di realizzare manufatti che siano recettori, sia pure soggettivamente, di informazioni sull’universo e sulla vita dell’essere umano nella sua condizione di materia perennemente disgregata e riaggregata, a cui un Essere supremo ha inalato, con un soffio che si perpetua nel tempo, l’anima visibile del mondo: la sua essenza, la sua forma.
M. S., agosto 2007
 
Le sculture in terracotta di Bevilacqua originali e nuove interpretazioni di un'arte arcaica, ci propongono un mondo nuovo, fatto di linee morbide e flessuose.
Bevilacqua unisce la flessuosità, la morbidezza delle sculture classiche al dinamismo delle sculture futuriste, creando un
immediato rapporto di compenetrazione tra figura e spazio.
In un gioco di pieni e di vuoti tra l'opera e lo spazio che la avvolge, la circonda, il vuoto entra nel pieno dell'opera, i corpi sono in eterno movimento le membra sono protese verso il cielo, verso l'infinito.
La creta è modellata dal tocco dell'artista con estrema libertà in un disegno suggestivo di linee, forme e volumi che suscitano forti suggestioni.
Sono figure di donne le cui forme armoniose e curvilinee ben si prestano ad essere modellate. Corpi creati per essere liberati dal peso stesso della materia. In questa armonia di forme e volumi espressione di affascinanti e suggestivi percorsi fa capolino il dolore immanente, che risiede nell'uomo e con cui l'uomo, per sua stessa natura, è costretto a confrontarsi.
dall'opuscolo: Manifestazioni estive 2007 a Vasto, - lettera da Vasto... - a cura dell'Assessorato alla cultura, agosto 2007
 
"… Gianfranco Bevilacqua è un poeta della creta
e possiede uno stile maturo e armonico, fortemente espressivo e suggestivo.
Egli teorizza la libertà assoluta della forma anche se condizionata dalla figura; ritiene che la realtà sia un continuum di forme che s’incastrano e si trasformano e che nulla abbia contorni definiti e netti; ci suggerisce un mondo di grande immaginazione, di fascinosi percorsi; crea suggestioni forti anche quando rappresenta figure dolorose e tenta una possibile poetica della bellezza".
(Corrado Di Pietro)



"… Tutte le sculture di Bevilacqua hanno un fascino particolare. Egli conosce bene il giuoco di vuoti e di pieni e imprime alle sue sculture una flessuosità e una morbidezza di linee che ci riportano da un lato alla scultura classica e dall’altro al dinamismo della concezione futurista".
(Corrado Di Pietro)
"... I corpi in movimentto, le membra protese al cielo, i corpi allungati e vuoti, le vesti che si aprono in larghe pieghe che modellano le forme, tutto è mosso dall'aria che entra in queste sculture e pare che uno spirito creatore, soffio
vento turbine, dia vita all'informe materia che si fa figura fluttuante nello spazio".
(Corrado Di Pietro)
"… Alla bellezza e all'armonia del
corpo femminile, caratteristiche
della scultura classica, il Nostro aggiunge il dinamismo e la problematicità esistenziale dei
soggetti dell'arte moderna".
(Carmelo Tuccitto)
"… Sono immagini di donne create apposta per essere liberate e rappresentano la testimonianza che per Bevilacqua la scultura è gioia di creare per salvare oltre che per evocare.…".
(Carmelo Tuccitto)

 

"...Bevilacqua affida alla terracotta la testimonianza delle sue capacità
di umanizzare le figure e di esprimere i suoi sentimenti...
Nella produzione scultorea più recente, l'artista ubbidisce all'estro creativo con
la
felice rappresentazione di solitarie figure femminili in movimento, fluttuanti
come lingue di fuoco e sospinte verso l'alto".
(Carmelo Tuccitto)

 
"... affianco alla dimensione minuta dei soggetti si instaura una grossa forza c
comunicativa che conferisce alle sue sculture la capacità di creare un immediato
e strettissimo rapporto tra la figura e lo spazio circostante. Immediata è l'impressione
del movimento che oltrepassa la staticità della scultura per insediarla in una
dimensione oltremodo dinamica. Componente essenziale, infatti, della creazione
scultorea dell'artista è il dinamismo che si affianca al soggetto femminile...
Nelle sculture di Bevilacqua è infatti possibile ravvisare la musicalità del movimento,
il dinamismo di quei corpi verso l'alto, o meglio ancora, verso l'infinito".

(Monica De Rosa)
 
"... la scelta della terra (cotta), appena velata da atmosfere cromatiche, non è casuale, ma interpreta di per sé motivazioni e intendimenti poetici dell'artista. Con tale vitale mezzo espressivo Bevilacqua realizza un unicum materia-forma, funzionale ad un atteggiamento emotivo e demiurgico dinanzi alle possibili
forme-immagine in cui si manifesta la vita ed il creato. Forme plasmate non a tutto tondo,
ma da una sorta di corteccia materica che, mentre configura l'immagine, conserva ed
esprime mutabilità e caducità della forma e della stessa materia che la struttura".
(G. F. Pollutri)

 
Le immagini, che offriamo ai visitatori del Sito, sono solo alcune delle opere dell’artista.
Le foto sono state gentilmente segnalate e messe a disposzione da
Giuseppe Franco Pollutri, artista poliedrico vastese.
 
Gianfranco Bevilacqua
Studio e Laboratorio in
Viale Tica 149/d - 96100 Siracusa SR
Tel. 0931.32696 - Cell. 3286592314
- e-mail: gianfrancobevilacqua@yahoo.it
 
Vasto nelle Opere dell'artista Gianfrnco Bevilacqua


Onde del mare a Vasto
Trabocco e mare a Vasto
   

Approdo a Vasto
Trabocco con Monte della Croce a Vasto
   
Trabocco in Loc. Casarza a Vasto
Trabocco in Loc. Casarza a Vasto
   
Ulivi, trabocchi e scogliera a Vasto
Ulivi, trabocchi e scogliera a Vasto
   

Vasto alta - Borgo storico
Vasto alta - Borgo storico
   
Caletta a Vasto
Donna
   
Arabesco
Case in riva al mare a vasto
   
Natura a Vasto
Trabocco a Vasto
   
Marina di Vasto
Loggia Amblingh a Vasto
   
Cavaliere
Vasto in verticale
   
 
Sculture e Pitture
Serf (bronzo) - cm. 29
Famiglia (bronzo) - cm. 29
   
Presepe in terracotta patinata
Presepe in terracotta patinata
   
Crocefissione in terracotta patinata-cm. 50x39
Ratto di Europa 2004 in terracotta patinata
   
Orizzonte
Madonna del mare in terracotta patinata
   
Maternità
in terracotta patinata - h. cm. 53

Danzatrice (cotto patinato)
   
Nascita di Atena
in terracotta patinata - h. cm. 58 - 2003
Vello d'oro
in terracotta patinata - h. cm. 55 - anno 2004
   
Eracle e il Leone Nemeo
in terracotta patinata - h. cm. 35 - 2005
Polifemo
in terracotta metallizzata - h. cm. 75 - 2005
   
Zeus ed Era ( Giove e Giunone)
in terracotta patinata - h. cm. 58 - 2006
Ninfa e Minotauro
in terracotta metallizzata - h. cm. 82 - 2007
   
Paloma
Passo a due
   
   
   
Promoteo incatenato in terracotta patinata
   
Astrazione
Grumo
   
Apocalisse
Senza titolo - acrilico